1705 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Divina creatura (1975)

Torna indietro

Divina creatura (1975)



Regia/Director: Giuseppe Patroni Griffi
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Giuseppe Patroni Griffi, Alfio Valdarnini
Interpreti/Actors: Laura Antonelli (Manoela Roderighi), Terence Stamp (duca Daniele di Bagnasco detto Danì), Marcello Mastroianni (marchese Michele Barra), Michele Placido (Martino Biondelli), Duilio Del Prete (conte Armellino), Marina Berti (zia di Manoela), Ettore Manni (prof. Marco Pisani), Doris Duranti (Fernanda Fonès), Carlo Tamberlani (Pasqualino,servit.duca Daniele), Cecilia Polizzi (ex amante di Daniele), Pietro Di Jorio (cameriere del duca), Tina Aumont (invitata festa del duca), Corrado Annicelli, Gino Cassani (accompagnatore signora inglese), Anna Maria Cardogna, Sergio Doria, Corrado Annicelli, Anna Maria Cordogna, Pietro Meloni, Agnese Pittaluga, Ruth Leaguè (invitata festa del duca), Franco Magno (invitato festa del duca), principessa Françoise Colonna (invitata festa del duca), principe Gaetano Torlonia (invitato alla festa del duca), principe Ritva Jussipov (invitato alla festa del duca), principe Maurizio Sporeno (invitato alla festa del duca), duchessa Paola Martinez y Cabrera (invitata alla festa del duca), marchese Azzolino Carrega (invitato alla festa del duca), marchesa Marcella Theodoli (invitata alla festa del duca), conte Enrico Pecci Blunt (invitato alla festa del duca), conte Renato Marzano di Sessa (invitato alla festa del duca), principe Ottorino Ruspoli (invitato alla festa del duca), contessa Isabella Di Sanfelice (invitata alla festa del duca), barone Alexis von Reding (invitato alla festa del duca), contessa Lela di Sangermano Bassi (invitato alla festa del duca)
Fotografia/Photography: Giuseppe Rotunno
Musica/Music: C. A. Bixio
Costumi/Costume Design: Gabriella Pescucci
Scene/Scene Design: Fiorenzo Senese
Montaggio/Editing: Roberto Perpignani
Suono/Sound: Fiorenzo Magli
Produzione/Production: Filmarpa
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 67320 del 16-10-1975
Altri titoli: The Divine Nimph, Divine créature
Trama: Roma, anni venti. Il duca Dany di Bagnasco, giovane e brillante "leader" dell'alta società, s'innamora di una fanciulla di ceto sociale inferiore, la quale ricambia la sua travolgente passione. Presto però viene riferito al duca che Manuela frequenta regolarmente una casa di appuntamenti. Incredulo il giovane corre al ritrovo dove, infatti, la ragazza lo riceve serena ed incosciente. Durante una scenata tempestosa la ragazza rivela all'amante di essere stata spinta sulla strada del vizio da un uomo di cui non vuol fare il nome, ma che ben presto Dany scopre essere suo cugino Barra. In un'esplosione di morbosità egli si lascia indurre a stringere un ambiguo rapporto a tre, di cui crede di essere il "meneur du jeu" ma di cui finisce per essere la vittima. Quando Manuela, dopo essere ricaduta in pieno sotto l'influenza di Barra, decide, nauseata, di abbandonare entrambi e sparire, Dany, disperato per i propri errori e per l'abbandono dell'amata, si uccide.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information