990 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cagliostro (1975)

Torna indietro

Cagliostro (1975)



Regia/Director: Daniele Pettinari
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Pier Carpi, Enrica Bonaccorti, Daniela Pettinari
Interpreti/Actors: Bekim Fehmiu (Aless.Balsamo,conte Cagliostro), Curd Jürgens (cardinale Braschi), Ida Galli [Evelyn Stewart] (Serafina), Rosanna Schiaffino (Lorenza Balsamo), Massimo Girotti (Casanova), Robert Alda (papa Clemente XIII), Luigi Pistilli (cardinale principe di Rouen), Anna Orso (regina), Adolfo Lastretti, Luigi Montini, Alessandro Haber (viandante paralitico), Gaby Verusky, Tonino Pierfederici (monaco naturalista), Franco Ressel, Alessandro Perrella, Corrado Annicelli, Ada Pometti, Ugo Frisoli, Veronica Guis, Andrea Scotti, Renzo Rinaldi, Brunello Chiodetti, Giovanni Brusatori
Fotografia/Photography: Giuseppe Pinori
Musica/Music: Manuel De Sica
Scene/Scene Design: Giorgio Desideri
Montaggio/Editing: Adriano Tagliavia
Suono/Sound: Antonio Forrest
Produzione/Production: Rodolfo Putignani Produzioni Cinematografiche
Distribuzione/Distribution: 20th Century Fox
censura: 65905 del 18-01-1975
Altri titoli: Cagliostro
Trama: Formatosi culturalmente e scientificamente alla scuola di Frate Umile, che gli apprende i segreti delle erbe e le regole dell'alchimia, e dopo un apprendimento filosofico presso Althotas, Cagliostro si reca a Roma, dove stringe amicizia con Papa Clemente XIII. Ma il papa successivo, Pio VI Braschi, preoccupato per il proselitismo che Cagliostro va facendo in tutta Europa, d'accordo con i gesuiti decide di abbattere il mito del filosofo-negromante. Viene assoldato un ciarlatano, Giuseppe Balsamo, il quale dichiara di essere il conte di Cagliostro e con le sue spudorate smargiassate svilisce il nome e la fama del vero Cagliostro, il quale viene incarcerato. Anche Balsamo e la sua compagna Lorenza vengono imprigionati e quindi uccisi per non lasciare testimoni dell'intrigo. Cagliostro, condannato a morte dall'Inquisizione, viene poi, per volere di Pio VI, rinchiuso a vita nella fortezza di San Leo, dove muore nel 1795. Ma il suo corpo non verrà mai trovato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information