846 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare di agosto (1974)

Torna indietro

Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare di agosto (1974)



Regia/Director: Lina Wertmüller
Soggetto/Subject: Lina Wertmüller
Sceneggiatura/Screenplay: Lina Wertmüller
Interpreti/Actors: Mariangela Melato (Raffaella Pavoni Lanzetti), Giancarlo Giannini (Gennarino Carundrio), Eros Pagni (amico di Raffaella), Riccardo Salvino (marito di Raffaella), Isa Danieli, Aldo Puglisi (Pippo), Eros Pagni (ospite comunista), Anna Melita (moglie di Gennarino), Lucrezia De Domizio, Luis Suarez, Vittorio Fanfoni, Lorenzo Piani, Giuseppe Durini
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Piero Piccioni
Costumi/Costume Design: Enrico Job
Scene/Scene Design: Enrico Job, Enrico Job
Montaggio/Editing: Franco Fraticelli
Suono/Sound: Mario Bramonti
Produzione/Production: Medusa Distribuzione
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 65732 del 14-12-1974
Altri titoli: Swept a Way... by an Unusual Destiny in the Blue Sea of Augu, Swept a Way, Hingerissen von einem ungewöhnlichen Schicksal...
Trama: Estate. Un gruppo di amici in crociera. Raffaella, una bellissima donna aggressiva; Gennarino, marinaio catanese, per gli ordini, capricci e parolacce di Raffaella. Un pomeriggio Raffaella pretende di andare a fare il bagno; Gennarino cala il gommone. A largo il motore si inceppa e i due vanno alla deriva. Il terzo giorno avvistano un isolotto deserto. Inizia per i due una vita la cui legge essenziale è la sopravvivenza: Gennarino diventa il padrone e Raffaella la sua schiava. Nell'assurda situazione i due finiscono per innamorarsi alla follia. Un giorno avvistano uno yatch, Raffaella non vorrebbe partire; ma Gennarino vuole una prova: Raffaella deve resistere al rientro alla realtà. Il marito e gli amici accolgono festosamente Raffaella; ma Gennarino le ha chiesto di fuggire con lui lontano da tutti. Mentre l'aspetta al molo, un bambino gli consegna un foglietto: è la lettera di addio. Gennarino, distrutto, parte con la moglie che è venuta a prenderlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information