scheda
 1245 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il sorriso del grande tentatore (1974)

Torna indietro

Il sorriso del grande tentatore (1974)



Regia/Director: Damiano Damiani
Soggetto/Subject: Damiano Damiani
Sceneggiatura/Screenplay: Damiano Damiani, Fabrizio Onofri, Audrey Nohra
Interpreti/Actors: Glenda Jackson (suor Geraldine), Claudio Cassinelli (Rodolfo Solina), Lisa Harrow (Emilia Contreras), Adolfo Celi (padre Borelli), Arnoldo Foà (monsignor Badensky), Rolf Tasna (monsignor Meitner), Duilio Del Prete (monsignor Salvi), Francisco Rabal (vescovo Pedro Marquez), Gabriele Lavia (principe Ottavio Ranieri d'Aragona), Enrico Ribulsi (prof. Villa, teologo), Carla Mancini, Eugenio Bottai, Eduardo Ciannelli, Nazzareno Natale (padre Monaldi, il prete operaio), Margherita Horowitz (suor Chiara), Edda Ferronao (inserviente cucina licenziata), Ely Galleani (amica giovane di Rodolfo), Adele Sperati (princip.ssa Alessandra, sorella di Ottavio), Fabrizio Jovine, Eleonora Morana (suor Marta), Lorenzo Terzon
Fotografia/Photography: Mario Vulpiani
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Mario Giorsi
Scene/Scene Design: Umberto Turco
Montaggio/Editing: Peter Taylor
Suono/Sound: Norman Bolland
Produzione/Production: Euro International Films, Lifeguard Productions, London
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 63878 del 17-01-1974
Altri titoli: The Devil is a Woman, The Tempter, The Tempter's Smile, The Tempter
Trama: In una sorta di convitto-albergo romano, dove soggiorna per aiutare un prelato polacco a scrivere un memoriale, lo scrittore Rodolfo ha una serie di strani incontri umani. Il prelato stesso, un principe romano, un vescovo cubano, la giovane direttrice del convitto, Emily: tutti misteriosamente oppressi da complessi di colpa, quasi reclusi volontari in cerca di espiazione. Tutti sono dominati dalla personalità di suor Geraldine, uno spirito ossessionato da un mito di perfezione e santità. Suor Geraldine vede in Rodolfo il nemico, lo spirito libero che può distogliere i suoi "protetti" dal faticoso cammino della redenzione morale. Infatti lo spirito della comunità va disgregandosi. Emily fugge con Rodolfo e crede di aver ritrovato la libertà. Ma in un momento di debolezza torna al convitto e ricade sotto l'influsso di suor Geraldine. Rodolfo, dopo uno scontro con la suora, che tenta di invischiare anche lui, se ne va, rinunciando all'amore per non perdere la propria indipendenza di spirito.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information