1158 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il professore venga accompagnato dai suoi genitori (1974)

Torna indietro

Il professore venga accompagnato dai suoi genitori (1974)



Regia/Director: Giacomo Guerrini [Mino Guerrini]
Soggetto/Subject: Franco Castellano, Giuseppe Moccia [Pipolo]
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Castellano, Giuseppe Moccia [Pipolo]
Interpreti/Actors: Aldo Maccione (prof. Egisto Petracco), Jacques Dufilho (Gustavo Negroni, preside), Piero Mazzarella (prof. Maraldi), Gabriella Pallotta (prof. Rosalia), Enzo Cannavale (bidello), Michele Gammino (prof. Romanazzi), Quinto Parmeggiani (prof. Quitaro), Luisa Alcini [Fiona Florence] (madre di Giorgio), Didi Perego (Andreina Bugamelli), Stefano Amato (Stefano Adami), Sandro Pizzocchero (don Rodolfo, prof. di religione), Gino Pernice (commissario di polizia), Jacky Padding, Paolo Barbaglia, Marco Lucantoni, Luca Marielli, Giovannella Grifeo, Marco Migliozzi, Nicoletta Piersanti, Gino Rocchetti, Wilma Casagrande, Corrado Olmi (padrone di casa al party), Carla Mancini, Giampaolo Rossi, Elisabetta Bucciarelli, Egle Manzoni, Marcello Di Martire, Vittorio Fanfoni, Mino Guerrini (padre dell'alunno sgobbone)
Fotografia/Photography: Aristide Massaccesi
Musica/Music: Franco Campanino
Costumi/Costume Design: Bona Nasalli Rocca
Scene/Scene Design: Aurelio Crugnola
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Benedetto Conversi, Antonio Testa
Produzione/Production: Coralta Cinematografica, Production Fox-Europa, Paris
Distribuzione/Distribution: P.I.C. Produzione Intercontinentali Cinematografiche
censura: 64988 del 09-08-1974
Trama: I giovani studenti dell'Istituto Manzoni sono in lotta contro l'immobilismo del corpo insegnante, gli antiquati metodi didattici, tutto un ambiente vecchio e sordo ad ogni istanza di rinnovamento. Solo l'insegnante di scienze, Maraldi, appare diverso, ma la sua voce è troppo isolata per poter modificare lo stato di cose. Contro di lui c'è il pedante preside Negroni, l'ottuso e maligno professor Petracco, l'insegnante di filosofia Squitteri, la matura ma ancora piacente Amistà, professoressa di latino e greco. I ragazzi lottano, sia pure in modo confuso. Con uno sciopero ad oltranza riescono a far allontanare Squitteri, e si battono per un intero anno scolastico per ottenere che l'odiato Negroni abbandoni il suo posto di preside. Ma è un successo apparente: lo sostituisce Petracco, che certamente seguirà in modo più drastico e retrivo lo stesso andazzo di Negroni. Al momento di lasciarsi per le vacanze i ragazzi assumono l'impegno di riprendere in autunno la lotta per una scuola più reale e più moderna.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information