1124 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Permettete, signora, che ami vostra figlia? (1974)

Torna indietro

Permettete, signora, che ami vostra figlia? (1974)



Regia/Director: Gian Luigi Polidoro
Soggetto/Subject: Gian Luigi Polidoro
Sceneggiatura/Screenplay: Rafael Azcona, Leo Benvenuti, Piero De Bernardi, Gian Luigi Polidoro
Interpreti/Actors: Ugo Tognazzi (Gino Pistone, Mussolini), Bernadette Lafont (Sandra Pensotti), Franco Fabrizi (Franco De Rosa), Lia Tanzi (Ornella Fiocchi), Felice Andreasi (Peppino Lo Taglio, Hitler), Ernesto Colli (Remengo), Rossana Di Lorenzo (Adriana, moglie di Gino), Quinto Parmeggiani (farmacista), Gigi Ballista (uomo che racconta di Mussolini a Gino), Pietro Tordi (vecchio attore in Galleria, a Napoli), Christian Alegny, Susy Lover, Mario Milo, Maria Tedeschi, Luigi Leoni (Carlo Maria), Carla Mancini, Lorenzo Piani, Quinto Parmeggiani (farmacista fascista), Germano Longo (burino), Ettore G. Mattia (Falabrino, impresario milanese), Franca Scagnetti (proprietaria alberghetto), Gianfranco Barra (cliente alberghetto), Antonio Casale, Luigi Antonio Guerra, Luigi Valenzano, Paola Maiolini, Luca Bonicalzi, Fu Jok En, Antonio Pane, Luison-Mariani (complesso musicale)
Fotografia/Photography: Mario Vulpiani
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Costumi/Costume Design: Luca Sabatelli
Scene/Scene Design: Enrico Tovaglieri
Montaggio/Editing: Antonio Siciliano
Suono/Sound: Ugo Celani
Produzione/Production: Clodio Cinematografica, Compagnia Cinematografica Champion, Madeleine Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Dear International
censura: 64336 del 11-04-1974
Altri titoli: Claretta and Ben
Trama: Gino Pistone, capocomico di una compagnia di guitti, si trascina per paesi e campagne sciorinando un frusto repertorio di drammoni e farsacce. Ma ha un'ambizione: mettere in scena la struggente storia d'amore di Benito e Claretta. Nello scrivere il copione s'immedesima talmente nel ruolo del dittatore da assumere anche nella vita atteggiamenti ed eloquio "imperiali". Pistoni è sposato con la mastodontica Adriana, ma l'ha lasciata per amore dell'arte... e di Sandra, la belloccia "prima donna" della compagnia. Costei in verità lo ha piantato, ma rientra in compagnia per ottenere il ruolo di Claretta, e persino Adriana si adatta a una piccola parte pur di seguire il suo uomo. In compagnia c'è anche il dongiovanni Franco, che interpreta i ruoli di Ciano, Hitler, Balbo, D'Annunzio ed altri ancora. Pistone decide di sbarazzarsi di entrambe. Una spinta al furgone fermo su una scarpata, ed ecco che lo sgangherato automezzo, con a bordo l'intera compagnia, va a sfracellarsi in fondo a un dirupo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information