1388 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le train [Noi due senza domani] (1974)

Torna indietro

Le train [Noi due senza domani] (1974)



Regia/Director: Pierre Granier-Deferre
Sceneggiatura/Screenplay: Pierre Granier-Deferre, Pascal Jardin
Interpreti/Actors: Jean-Louis Trintignant (Julien Matoyeur), Romy Schneider (Anna Kupfer), Nike Arrighi (Monique), Régine (Julie), Franco Mazzieri (sensale di cavalli), Paul Amiot (François), Maurice Biraud (Maurice), Roger Ibanez (straniero), Serge Marquand (baffuto), Anne Wiazemsky (contadina), Jean Lescot (René), Paul Le Person (commissario), François Valorbe (capotreno), André Rouyer (meccanico), Henri Attal (autista), Isabelle Le Gallou (Jocelyne), Pierre Collet (sindaco), Georges Spanelli (vecchio), Georges Hubert (altro vecchio), Jean Pierre Castaldi (sergente), Paul Bonifas (vicino), Carlo Nell
Fotografia/Photography: Walter Wottitz
Musica/Music: Philippe Sarde
Scene/Scene Design: Jacques Saulnier
Montaggio/Editing: Jean Ravel
Produzione/Production: Capitolina Produzioni Cinematografiche, Lira Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Fida Cinematografica
censura: 64059 del 26-02-1974
Altri titoli: Noi due senza domani, O ultimo comboio, Le Train - Nur ein Hauch von Glück
Trama: Maggio 1940. La Germania invade l'Europa. Julien, radiotecnico in un villaggio del Nord della Francia, fugge, assieme alla figlia e alla moglie che aspetta un bimbo, su un treno che li porta lontano dal paese. Gli uomini viaggiano sul carro bestiame, mentre le donne e i vecchi occupano gli scompartimenti per viaggiatori. Una notte, in un'anonima stazioncina, Julien raccoglie nel suo vagone una giovane tedesca ebrea in fuga. Ben presto si appartengono, si amano in modo disperato, come tutti quelli che sanno che il loro amore non ha domani ed è già condannato nel tempo. Al termine di un viaggio folle che il rischio rende di volta in volta disperato ed epico, comico e drammatico, il vagone di Julien e Anne, separato dal resto del treno, arriva al mare. Appena il tempo di godere la spiaggia, di amarsi un'ultima volta, e il destino li separerà per poi irrimediabilmente condannarli.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information