1138 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il fiore delle Mille e una notte (1974)

Torna indietro

Il fiore delle Mille e una notte (1974)



Regia/Director: Pier Paolo Pasolini
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Pier Paolo Pasolini
Interpreti/Actors: Ninetto Davoli (Aziz), Franco Merli (Nur-ed-Din), Franco Citti (Genio), Mascia Pellegrini [Ines Pellegrini] (Zumurrud), Abadit Ghidel (principessa Dunja), Fessazion Gherentiel (Berhané), Gian Idris (Giana), Margareth Clémenti, Luigina Rocchi, Alberto Argentino (principe Shahzaman), Francesco Paolo Governale (principe Tagi), Salvatore Sapienza (principe Yunan), Gioacchino Castellini, Barbara Grandi, Franca Sciutto, Salvatore Verdetti, Zeudi Biasiolo, Tessa Bouchè (Aziza), Elisabetta Genovese [Elisabetta Vito Genovese], Christian Alegny, Jocelyn Munchenbach, Luigi Antonio Guerra, Jeanne Gauffin Mathieu, Francelise Noël, Hamed Ali Hassan, Ghenet Aielew, Mohamed Fara Scebani, Hassan Ali Ahmed, Rino Hammaded, Adila Ibrahim, Amanuel Mathews, Mohamed Ali Zedi
Fotografia/Photography: Giuseppe Ruzzolini
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Danilo Donati
Scene/Scene Design: Dante Ferretti
Montaggio/Editing: Nino Baragli, Tatiana Casini Morigi
Suono/Sound: Luciano Welisch
Produzione/Production: P.E.A. - Produzioni Europee Associate di Grimaldi Maria Rosa, Productions Artistes Associés, Paris
Distribuzione/Distribution: United Artists Europa
censura: 64574 del 11-05-1974
Altri titoli: Arabian Nights, Arabian Nights, Les mille et une nuits, Erotische Geschichten aus 1001 Nacht, Las mil y una noches
Trama: Dalla storia di Nur ed-Din, figlio di un ricco mercante, e di Zumurrud, bellissima schiava da lui riscattata, nascono concentricamente, come in un gioco di scatole cinesi, una serie di altre storie: Tiffané e Zeudé, che disputano sulla bellezza di un ragazzo e di una ragazza, e dopo averli messi alla prova debbono convenire che sono di pari bellezza; Aziz e Tagi, il primo destinato all'evirazione per aver osato tradire la "donna misteriosa" per la quale aveva già abbandonato la fidanzata, il secondo destinato a far innamorare di sé la gelida principessa Dunya fino al punto ch'ella s'induce ad uccidere il proprio padre; i principi Shazman e Yunan, che varie e sanguinose disavventure hanno indotto a farsi monaci... Alla fine si torna alla storia di Nur ed-Din e di Zumurrud, che dopo lunga separazione riescono a ritrovarsi e ad unirsi per sempre.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information