scheda
 1249 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Delitto d'amore (1974)

Torna indietro

Delitto d'amore (1974)



Regia/Director: Luigi Comencini
Soggetto/Subject: Ugo Pirro
Sceneggiatura/Screenplay: Ugo Pirro, Luigi Comencini
Interpreti/Actors: Giuliano Gemma (Nullo Branzi), Stefania Sandrelli (Carmela Santoro), Emilio Bonucci (fratello di Nullo), Rina Franchetti (madre di Nullo), Antonio Jodice, Renato Scarpa, Cesira Abbiati, Pippo Starnazza, Giacomo Rosini, Bruno Cattaneo, Marisa Bertoni, Rosalba Russo, Brizio Montinaro, Luigi Antonio Guerra, Marisa Rosales, Carla Mancini, Walter Pinetti Valdi, Torquato Tessarin
Fotografia/Photography: Luigi Kuveiller
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Costumi/Costume Design: Dante Ferretti
Scene/Scene Design: Dante Ferretti
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Amedeo Casati
Produzione/Production: Documento Film
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 64234 del 02-04-1974
Altri titoli: Un vero delitto d'amore, Un vrai crime d'amour, Verbrechen aus wahrer Liebe
Trama: Nullo Bronzi, operaio milanese e rappresentante sindacale, uomo onesto, concreto, e Carmela, ragazza siciliana emigrata a Milano con la famiglia, istintiva, fantasiosa ed imprevedibile, lavorano nella stessa fabbrica. Lei vive in una di quelle case in disfacimento dei ghetti dei neo-immigrati; lui, in un appartamento a riscatto di un enorme edificio-alveare. Il loro amore è reso difficile dalla differenza dei caratteri, delle mentalità, dei costumi, oltre che dall'atteggiamento ostile delle due famiglie: Carmela, in particolare, ha un fratello manesco e geloso, fiero custode del feticcio dell'"onore". Quando si parla di matrimonio nasce una nuova difficoltà, giacché Nullo è per le nozze in Municipio; e Carmela (pur essendosi data al suo uomo con slancio e senza secondi fini) vuole sposarsi in chiesa. Intanto, Carmela, intossicata dai veleni dello stabilimento, si ammala. Ormai in gravi condizioni, rivede Nullo, che la porta nella propria casa, dove il sindaco li unisce in matrimonio. Carmela muore. Mentre gli operai manifestano contro gli omicidi bianchi, Nullo affronta il padrone della fabbrica e l'uccide.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information