1294 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Anno Uno (1974)

Torna indietro

Anno Uno (1974)



Regia/Director: Roberto Rossellini
Soggetto/Subject: Roberto Rossellini, Luciano Scaffa, Marcella Mariani
Sceneggiatura/Screenplay: Roberto Rossellini, Luciano Scaffa, Marcella Mariani
Interpreti/Actors: Luigi Vannucchi (Alcide De Gasperi), Dominique Darel (Romana De Gasperi), Valeria Sabel (Francesca De Gasperi), Rita Forzano (suor Lucia De Gasperi), Ennio Balbo (Pietro Nenni), Luciano Gaudenzio (Luigi Longo), Renato Montanari (Secchia), Paolo Bonacelli (Giorgio Amendola), Francesco Di Federico (Saragat), Francesco Morillo (Fenoaltea), Piero Palermini (Scoccimarro), Consalvo Dell'Arti (Bonomi), Franco Ferrari (Ruini), Renato Montalbano (Spataro), Tino Bianchi (Togliatti), Corrado Olmi (Di Vittorio), Aldo Rendine (Romita), Nicola Morelli (Badoglio), Rita Calderoni (giornalista), Renato Scarpa (gesuita), Maria Teresa Piaggio (donna di Azione Cattolica), Enzo Loglisci (esponente Azione Cattolica), Francesco D'Adda (dirigente della Dc toscana), Giorgio Iovine (dirigente della Dc siciliana), Ubaldo Granata (dirigente della Dc ligure), Camillo Milli (dirigente della Dc emiliana), Armando Furlai (dirigente della Dc romana), Gianni Rizzo (dirigente della Dc torinese), Tom Felleghi (dirigente della Dc veneta), Laura De Marchi (Laura), Vittorio Ripamonti (Don Signora), Cesare Nizzica (anziano romano), Mariella Fenoglio (ragazza), Gianni Di Gregorio (giovane), Riccardo Bosco (giovane compagno), Pinuccio Ardia (anziano al Grand Hotel), Fabrizio Iovine (azionista), Omero Antonutti (comunista), Enrico Marciani (liberale), Sergio Nicolai (finto prete partigiano), Adriano Micantoni (socialista milanese), Bruno Cattaneo (giornalista), Carlo Bagno (comunista milanese), Dante Fioretti (liberale), Carlos De Carvalho, Ettore Carloni, Giancarlo Fantini, Antonietta Fasano, Edda Ferronao (moglie di Togliatti), Sergio Gibello, Nais Lago, Riccardo Mangano, Giuseppe Mannajuolo, Biagio Pelligra, Renato Pinciroli (Giuseppe, tipografo), Bruno Rosa, Paolo Vida, Margherita Horowitz (stenografa al primo comizio di De Gasperi), Mauro Vestri (giornalista), John Stacy (giornalista inglese)
Fotografia/Photography: Mario Montuori
Musica/Music: Mario Nascimbene
Costumi/Costume Design: Marcella De Marchis
Scene/Scene Design: Giuseppe Mangano
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Suono/Sound: Tommaso Quattrini
Produzione/Production: Rusconi Film
Distribuzione/Distribution: Ital-Noleggio Cinematografico
censura: 65448 del 25-10-1974
Altri titoli: Anno Uno
Trama: Roma, 1944. Con l'attentato di Via Rasella e la successiva rappresaglia tedesca la capitale vive gli ultimi drammatici momenti dell'occupazione nazista: Gli uomini dei partiti antifascisti, riuniti nei Comitati di Liberazione, tessono la trama dei futuri organismi politici democratici. Fra questi uomini emerge Alcide De Gasperi, destinato a diventare il primo leader dell'Italia libera. Dai primi contatti clandestini con Amendola, Bonomi, ecc., all'arrivo degli alleati, all'apparizione di Togliatti, al governo Parri, al suo primo Gabinetto, all'estromissione delle sinistre dal governo, al grande scontro frontale del 18 aprile 1948 e all'attentato a Togliatti, la personalità di De Gasperi emerge sempre più chiaramente: egli gestisce ininterrottamente la politica italiana. Poi, l'inizio del declino: la battuta d'arresto delle elezioni del '53, il congresso di Napoli della DC nel '54. De Gasperi è definitivamente emarginato? Nessuno potrà più dirlo: in quello stesso anno egli muore, improvvisamente.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information