1276 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La villeggiatura (1973)

Torna indietro

La villeggiatura (1973)



Regia/Director: Marco Leto
Soggetto/Subject: Marco Leto
Sceneggiatura/Screenplay: Lino Del Fra, Marco Leto, Cecilia Mangini
Interpreti/Actors: Adalberto Maria Merli (prof. Franco Rossini), Adolfo Celi (commissario Rizzuto), Milena Vukotic (Milena Rossini), John Steiner (Gino Scagnetti), Roberto Herlitzka (Guasco, il capomanipolo), Biagio Pelligra (Mastrodonato), Giuliano Petrelli (Nino), Vito Cipolla (brigadiere Renzetti), Luigi Uzzo (avv. Massanesi), Aldo De Carellis, Bruno Di Geronimo, Gianfranco Barra (prete), Arnaldo Bellofiore, Silvio Anselmo, Filippo De Gara, Nello Riviè, Angelo Nicotra, Massimo Granato, Rosario Bertonato, Pietro Zardin, Renato Castellani, Andrea Ricchiuti
Fotografia/Photography: Volfango Alfi
Musica/Music: Giuseppe $ Verdi
Costumi/Costume Design: Marisa D'Andrea
Scene/Scene Design: Giorgio Luppi
Montaggio/Editing: Giuseppe Giacobino
Suono/Sound: Remo Ugolinelli
Produzione/Production: Natascia Film
Distribuzione/Distribution: Ital-Noleggio Cinematografico
censura: 62422 del 04-05-1973
Altri titoli: La villeggiatura, Die Sommerfrische
Trama: Per essersi rifiutato di giurare fedeltà al regime, il prof. Rossini viene mandato al confine di un'isola del Sud. Qui, tra gli altri detenuti politici - ma comunisti "sovversivi", e trattati come tali -, egli gode di taluni privilegi, dovuti al suo ceto sociale, alle sue origini liberali e all'astuzia del Commissario, uomo di legge, già allievo del padre di Rossini e suo estimatore. Costui s'insinua abilmente nella vita del confinato, gli consente molte libertà, gli fa notare la differenza tra lui e gli "altri", cerca di rimuovere a poco a poco la sua intransigenza. A Roma, dice, non si aspetta altro che un suo piccolo gesto di riavvicinamento, e tutte le porte gli verranno aperte... L'insidia è sottile, suggestiva. Ma Rossini si accorge in tempo del piano inclinato su cui sta scivolando. Fugge, ripara all'estero; diventa anche lui un "sovversivo", un nemico della patria. E il suo destino si compirà un giorno, in Spagna, o nella Resistenza, o nell'Italia del dopoguerra: di quale morte morirà?

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information