scheda
 1283 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Si può essere più bastardi dell'Ispettore Cliff? (1973)

Torna indietro

Si può essere più bastardi dell'Ispettore Cliff? (1973)



Regia/Director: Massimo Dallamano
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Sandy McRae, Massimo Dallamano, George Breakston, Ross Mackenzie
Interpreti/Actors: Ivan Rassimov (ispettore Cliff), Stephanie Beachman (Joanne), Patricia Hayes (Momma the Turk), Cec Linder (ambasciatore americano), Red Carter, Verna Harvey, Luciano Catenacci, Giacomo Rossi Stuart, Leon Vitali, Ben Carrà
Fotografia/Photography: Jack Hildyard
Musica/Music: Riz Ortolani
Scene/Scene Design: Alan Withy
Montaggio/Editing: Antonio Siciliano
Produzione/Production: Clodio Cinematografica, Italian International Film, Monymusk Productions, London
Distribuzione/Distribution: Italian International Film
censura: 61972 del 03-03-1973
Altri titoli: Blue Movie Blackmail, Mafia Junction, Piège pour un tuer
Trama: Per stroncare alla radice il traffico di droga dal Medio Oriente agli Stati Uniti, l'ispettore Cliff viene incaricato d'introdursi nell'"organizzazione". Con molta abilità, e vantando un passato di killer, Cliff si conquista la fiducia dei capi, procura loro qualche buon colpo, mantiene i contatti tra le varie ramificazioni dell'Organizzazione, soffia persino la ragazza al capo della "base" londinese. Nella stessa polizia non tutti conoscono la sua vera identità, ed egli è costretto a destreggiarsi in un pericoloso doppio gioco. Uno della banda ha dei sospetti su Cliff, e questi lo fa fuori senza esitazione. Ma ormai deve stringere i tempi. Organizzato un grande incontro a New York con bande locali per passar loro una grossa partita, Cliff avverte la polizia, non senza, però, essersi procurato un milione di dollari a titolo personale. Con questa somma pensa di costruirsi un avvenire assieme a JoAnn. Ma la ragazza, appresa la sua vera identità, lo uccide mentre egli le parla d'amore. Intorno a loro, il furioso conflitto a fuoco tra la polizia e i gangster della droga.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information