1460 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il n'y a pas de fumée sans feu [Non c'è fumo senza fuoco] (1973)

Torna indietro

Il n'y a pas de fumée sans feu [Non c'è fumo senza fuoco] (1973)



Regia/Director: André Cayatte
Soggetto/Subject: André Cayatte
Sceneggiatura/Screenplay: André Cayatte, Pierre Dumayet, Roberto De Leonardis
Interpreti/Actors: Annie Girardot (Sylvie Peyrac), Mireille Darc (Olga Leroy), Bernard Fresson (Michel Peyrac), Michel Bouquet (Morlaix), Mathieu Carrière (Ulrich Berl), André Falcon, Paul Amiot, Micaeline Boudet, Pascale de Boysson, Nathalie Courval
Fotografia/Photography: Maurice Fellous
Musica/Music: Pierre Duclos
Montaggio/Editing: Françoise Javet
Produzione/Production: Euro International Films, Unidis, Audio-Production, Paris, Carlton Film Export, Neuilly-sur-Seine, Labrador Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 62975 del 29-08-1973
Altri titoli: Non c'è fumo senza fuoco
Trama: Boussard è un sindaco disonesto; al punto da non esitare di fronte al delitto, se ciò può servire alle sue ambizioni politiche. E quando Peyrac, un integerrimo medico, si lascia indurre a partecipare alle elezioni contro Boussard, costui escogita un sistema per liberarsi di lui. Dove colpirlo? La moglie di Peyrac, Sylvie, è una donna onesta. Ma non è difficile a Boussard costringere un giovane fotografo a fabbricare un osceno fotomontaggio, dal quale risulta che Sylvie ama partecipare a delle orge che si svolgono in casa di una sua amica. Copia della foto viene inviata a Sylvie con una lettera ricattatoria. Forte della propria innocenza, la donna la mostra al marito, il quale ha fiducia in lei e decide di non cedere al ricatto. Lo scandalo esplode, ed è seguito da una serie di eventi imprevedibili. L'autore del fotomontaggio, che vorrebbe chiarire la verità, viene ucciso, e Peyrac, indiziato di assassinio, messo in prigione. L'intrigo politico domina la scena, il ricatto è l'arma più usata; ed è solo grazie a un nuovo ricatto che Peyrac guadagnerà la libertà. Ma che libertà? Egli è ormai un uomo distrutto, a cui han sottratto uno dei valori più preziosi: la fiducia verso la moglie.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information