1295 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il magnate (1973)

Torna indietro

Il magnate (1973)



Regia/Director: Gianni Grimaldi
Soggetto/Subject: Gianni Grimaldi
Sceneggiatura/Screenplay: Gianni Grimaldi
Interpreti/Actors: Lando Buzzanca (ing. Furio Cicerone), Rosanna Schiaffino (Clara Cicerone), Jean-Pierre Cassel (conte Gianni Arienti), Pier Paola Bucchi (Cesarina), Empedocle Buzzanca (Paisiello, sorvegliante villa), Guido Cerniglia (vice direttore generale), Michele Cimarosa (agente), Antonio La Raina, Fulvio Mingozzi (Mingozzi), Renato Malavasi (usciere banca), Meg Tarantino, Gino Pagnani, Alessandro Perrella, Lorenzo Piani, Gualtiero Rispoli, Elio Stefanizzi, Enrico Marciani, Cristina Piras
Fotografia/Photography: Angelo Lotti
Musica/Music: Enrico Simonetti
Costumi/Costume Design: Giulia Mafai
Scene/Scene Design: Giuseppe Bassan
Montaggio/Editing: Daniele Alabiso
Suono/Sound: Franco De Arcangelis
Produzione/Production: Italian International Film, Medusa Distribuzione, Princeps Produzioni Cinematografiche e Televisive
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 61956 del 28-02-1973
Trama: Furio Cicerone, giovane intraprendente industriale di origine siciliana, deve versare 10 miliardi alla Banca d'Italia, per ottenerne la fidejussione per un colossale appalto in Germania. Alla somma mancano 500 milioni, e un Istituto di credito potrà prestarglieli, ma tra una settimana. A Furio occorrono subito: ricorre perciò a un suo amico, il magnate Gianni Arieti, il quale gli anticiperà la somma, ma a una condizione: se entro otto giorni non riavrà il denaro, Furio gli porrà a disposizione la sua avvenente consorte. Dopo un primo indignato rifiuto, Furio ci ripensa e, sicuro del fatto suo, accetta il "pactum sceleris". Non sa, il meschino, che il maggior azionista dell'Istituto di credito è proprio Gianni, al quale perciò riesce assai agevole far ritardare di un paio di settimane il prestito ed esigere il pagamento dello scotto. Come finirà? Bene, in apparenza. La moglie di Furio riesce a procurare lei 500 milioni - vendendo una villa proprio... alla moglie di Gianni - e ad evitare l'umiliazione. Ma i rapporti fra i due coniugi, un tempo felici, hanno subito un'insanabile incrinatura.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information