scheda
 1217 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Io e lui (1973)

Torna indietro

Io e lui (1973)



Regia/Director: Luciano Salce
Sceneggiatura/Screenplay: Fulvio Gicca Palli, Nino Marino, Enzo Siciliano, Luciano Salce
Interpreti/Actors: Lando Buzzanca (Federico detto "Rico"), Bulle Ogier (Irene), Gabriella Giorgelli (Fausta, moglie di Rico), Jessica Dublin (Mafalda, moglie di Protti, già in arte Leda Lidi), Yves Beneyton (Maurizio), Antonia Santilli (Flavia, figlia di Protti), Dimitri Coromilas (Scavazza), Paolo Bonacelli (Vladimiro, lo psichiatra), Vittorio Caprioli (Cuttica), Mario Pisu (Protti, il produttore), Michele Malaspina (banchiere), Pier Maria Rossi (amico di Maurizio con barba), Bruno Boschetti, Luigi Antonio Guerra, Dimitri Corchilas, Gianna Marelli
Fotografia/Photography: Armando Nannuzzi
Musica/Music: Bruno Zambrini
Costumi/Costume Design: Mario Ambrosino
Scene/Scene Design: Francesco Bronzi
Montaggio/Editing: Antonio Siciliano
Suono/Sound: Rocco Roy Mangano
Produzione/Production: Produzioni Cinematografiche Inter. Ma. Co., Columbia Films, Paris
Distribuzione/Distribution: C.E.I.A.D. Columbia
censura: 63041 del 11-09-1973
Trama: Impegnato nella stesura di una sceneggiatura, Rico lascia casa e moglie e si isola in un appartamentino. Durante il lavoro, dice, un intellettuale deve "sublimarsi" e rinunciare a ogni contatto volgare. Ma Rico deve ora lottare contro qualcosa che è in lui e che non sopporta di essere compresso, si ribella, invoca i propri diritti. La pesante situazione stabilitasi col proprio "alter ego" è aggravata da complicazioni professionali. Rico vuole la regia del film che sta scrivendo, ma il produttore vuol darla al futuro genero. Non c'è che un mezzo, gli suggerisce uno che la sa lunga: entrar nelle grazie di Mafalda, una ex diva dalle molte esperienze, oggi principale azionista della casa produttrice. Rico corteggia Mafalda, sta per farla sua, ma per la prima volta il suo amico-avversario lo tradisce. Indignata, la tardona lo scaccia. Per Rico è la fine. Disperato, si rifugia tra le braccia di Irene, sua antica fiamma. Ma si accorge con orrore di star dedicando un'attenzione sospetta anche all'innocente figliuoletta - dieci anni - di Irene... Fugge, monta in macchina e va a sbattere contro un obelisco. Pesto e contuso, torna dalla moglie: è meglio rinunziare alla "sublimazione".

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information