1087 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Furto di sera bel colpo si spera (1973)

Torna indietro

Furto di sera bel colpo si spera (1973)



Regia/Director: Mariano Laurenti
Soggetto/Subject: Pippo Franco, Mariano Laurenti
Sceneggiatura/Screenplay: Pippo Franco, Mariano Laurenti, Franco Mercuri, Francesco Milizia
Interpreti/Actors: Pippo Franco (Quinto Sgabelloni), Giancarlo Prete (Marcello), Piero Vida (Riccardo), Thomas Rudy (Euforia), Monica Monet (Nicoletta), Costanza Spada [Laura Troschel], Memmo Carotenuto, Aldo Giuffrè, Umberto D'Orsi, Andrea Aureli, Ignazio Leone, Luigi Antonio Guerra
Fotografia/Photography: Tino Santoni [Clemente Santoni]
Musica/Music: Pippo Franco
Costumi/Costume Design: Antonio Visone
Scene/Scene Design: Antonio Visone
Montaggio/Editing: Giuliana Attenni, Gabriella Vitale
Suono/Sound: Roberto Moreal
Produzione/Production: Compagnia Internazionale Cinematografica, Italian International Film
Distribuzione/Distribution: Italian International Film
censura: 63646 del 06-12-1973
Trama: Quinto Sgabelloni, ladro di auto, nel suo peregrinare tra carceri ed ospedali conosce un conte, proprietario di una villa piena di preziosi, tra cui una tela di Goya. Insieme a tre amici e a una ragazza organizza appunto il furto della preziosa tela, mettendo a punto una pirotecnica preparazione, con la collaborazione della ragazza la quale si assume il compito di portare il conte fuori di casa. Il colpo riesce alla perfezione: Quinto e i suoi amici Marcello, Riccardo e Euforia sono stati veramente bravi; bravi a tal punto che né la polizia né l'assicurazione scoprono che il quadro era falso, e che il conte era d'accordo con Quinto. Quinto riceve dal conte il compenso pattuito: venti milioni (falsi anch'essi, naturalmente) e si dà alla bella vita. Ma gli amici, che dalla vendita della crosta hanno ricavato solo ventimila lire, lo rintracciano in casa di Nicoletta, che egli vuole sposare per toglierla dalla strada. Quinto riesce a fuggire rocambolescamente, ma poi finisce nelle braccia della polizia la quale, incolpandolo di gravissimi reati che non ha commesso, lo fa condannare all'ergastolo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information