1389 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La prima notte di quiete (1972)

Torna indietro

La prima notte di quiete (1972)



Regia/Director: Valerio Zurlini
Soggetto/Subject: Valerio Zurlini
Sceneggiatura/Screenplay: Valerio Zurlini, Enrico Medioli
Interpreti/Actors: Alain Delon (Daniele Dominici), Salvo Randone (preside), Lea Massari (Monica Dominici), Giancarlo Giannini (Giorgio Mosca, detto "Spider"), Sonia Petrova (Vanina Abati), Renato Salvatori (Marcello), Alida Valli (Marcella Abati, madre di Vanina), Adalberto Maria Merli (Gerardo Pavani), Nicoletta Rizzi (Elvira), Fabrizio Moroni (Fabrizio Romani), Patrizia Adiutori (studente), Sandro Moretti (Leo Montanaro), Roberto Lande (studente), Maria Cristina Antonellini, Carla Mancini (studente), Krista Nell (Mirta, detta "Cocaina"), Liana Del Balzo (madre di Daniele), Claudio Trionfi (studente con la barba)
Fotografia/Photography: Dario Di Palma, Dario Di Palma
Musica/Music: Mario Nascimbene
Costumi/Costume Design: Luca Sabatelli
Scene/Scene Design: Enrico Tovaglieri, Enrico Tovaglieri
Montaggio/Editing: Mario Morra, Mario Morra
Suono/Sound: Bruno Zanoli
Produzione/Production: Mondial Te.Fi. - Televisione Film, Adel Productions, Paris, Valoria Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 61271 del 21-10-1972
Altri titoli: Le professeur, Oktober in Rimini
Trama: Approdato a Rimini come insegnante, Daniele rifiuta il contatto con gli ambienti benpensanti: trascurando la moglie, delusa e mortificata, si aggrega alla peggiore feccia della società, giocatori, perdigiorno, e con loro partecipa a vere e proprie orge. Con la scuola i rapporti sono pessimi: il preside retrivo lo odia, con gli studenti ha un rapporto fatto di noia e d'indifferenza. Ma è proprio un'allieva, Vanina, una ragazza povera e tormentata. che però è l'amante di un giovanotto ricchissimo, a suscitare in Daniele un insopprimibile bisogno di affetto, di sincerità, di un rapporto autentico. I due si scoprono simili, e assieme si gettano in un'avventura passionale, disperata e assurda. Assurda perché senza avvenire: tutto l'ambiente è ostile, il preside calunnia Daniele con lettere anonime, l'ex amante della ragazza lo aggredisce brutalmente. La moglie, infine, non accetta di essere abbandonata e con sottile astuzia mette in opera un disegno crudele, che provocherà una soluzione drammatica: Daniele muore e Vanina, annichilita, parte, senza lasciare traccia di sé.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information