296 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La polizia ringrazia (1972)

Torna indietro

La polizia ringrazia (1972)



Regia/Director: Stefano Vanzina [Steno]
Soggetto/Subject: Lucio De Caro, Stefano Vanzina [Steno]
Sceneggiatura/Screenplay: Lucio De Caro, Stefano Vanzina [Steno]
Interpreti/Actors: Enrico Maria Salerno (commissario Bertone), Mariangela Melato (Sandra), Mario Adorf (dott. Ricciuti, sotituto procuratore Repubblica), Franco Fabrizi (Bettarini), Cyril Cusack (ex questore Stolfi), Laura Belli (Anna Maria Sprovieri), Jürgen Drews, Corrado Gaipa (avv. Armani), Giorgio Piazza, Ezio Sancrotti (commissario Santalamenti), Pietro Tiberi, Diego Reggente, Ada Pometti, Sergio Serafini, Fortunato Cecilia, Ferdinando Murolo (capo squadra "giustizieri"), Gianfranco Barra (agente Esposito), Romualdo Buzzanca, Giovanna Di Vito, Riccardo Mangano, Gianni Solaro, Franz Treuberg, Valentino Macchi (operatore radio), Luciano Bonanni (Raf Valenti)
Fotografia/Photography: Riccardo Pallottini
Musica/Music: Stelvio Cipriani
Scene/Scene Design: Nicola Tamburo
Montaggio/Editing: Roberto Perpignani
Suono/Sound: Pietro Ortolani
Produzione/Production: Primex Italiana, Dieter Geissler Filmproduktion, München
Distribuzione/Distribution: P.A.C.
censura: 59835 del 24-02-1972
Altri titoli: Das Syndikat
Trama: Un'allucinante sequenza di delitti vengono commessi in una città italiana. Le vittime, oltre a quelle causate dalla malavita locale, sono scelte tra i delinquenti stessi che vengono colpiti là dove la legge si dimostra impotente per la totale mancanza di prove concrete e determinanti. Il Commissario Bertone, capo della Squadra Omicidi, si trova nella delicata situazione di dover sbrogliare l'intricata matassa. Dopo aver seguito tutte le tracce per venire a capo della vicenda, dopo aver sondato tutte le possibili vie, azzarda un'ipotesi che, se all'inizio può sembrare improbabile, con il progredire delle indagini, si dimostra vera. Il Commissario Bertone non vuole rinunciare e con pazienza, decisione, continua a seguire la sua impossibile pista scoprendo, a mano a mano che prosegue nelle indagini, la validità della sua ipotesi. Il mosaico si compone nella sua mente con precisione matematica, fino a dargli il quadro chiaro e senza possibilità di equivoci della situazione. E si tratta di una soluzione inimmaginabile, veramente "al di sopra di ogni sospetto".

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information