scheda
 1463 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La notte dei diavoli (1972)

Torna indietro

La notte dei diavoli (1972)



Regia/Director: Giorgio Ferroni
Soggetto/Subject: Eduardo Maria Brochero, opera
Sceneggiatura/Screenplay: E. M. Bochero, Romano Migliorini, Giovan Battista Mussetto
Interpreti/Actors: Gianni Garko (Nicola), Agostina Belli (Sdenka), Roberto Maldera [Mark Roberts] (Jovan), William Vanders (Yorga Ciulevak), Teresa Gimpera, Luis Suarez (Vlado), Cinzia De Carolis (Irina), Umberto Raho (prof. Tosi), Sabrina Tamborra (Mira), Rosa Torosh (infermiera), Tom Felleghi (Robinson), Renato Turi (ex brigadiere Kovacic), Stefano Oppedisano, Maria Monti (strega)
Fotografia/Photography: Manuel Berenguer Serra
Musica/Music: Giorgio Gaslini
Costumi/Costume Design: Elio Micheli
Scene/Scene Design: Eugenio Liverani, Jaime Perez Cubero, José Luis Galicia
Montaggio/Editing: Gian Maria Messeri
Suono/Sound: Umberto Picistrelli
Produzione/Production: Due Emme Cinematografica, Filmes Cinematografica, Coop. Copercines, Madrid
Distribuzione/Distribution: P.A.C.
censura: 60050 del 28-04-1972
Altri titoli: La noche de los diablos, La nuit des diables
Trama: In una foresta un giovane viene trovato in stato di choc. Portato in una clinica e con l'aiuto di una ragazza, Sdenka, si riesce a stabilire solo il suo nome: Nicola. Sotto l'azione di un sedativo, ricorda le vicende che hanno provocato il grave trauma. Durante un viaggio Nicola ha un incidente d'auto. Trova rifugio presso un'ostile famiglia di contadini in una zona abbandonata. In attesa della riparazione della macchina, il giovane è costretto a partecipare alla vita di quella gente, immersa in un'atmosfera cupa, densa di paura e di fatti dall'apparenza soprannaturale. Nicola, sull'auto ormai riparata, abbandona la casa dopo aver promesso a Sdenka che tornerà. Infatti fra i due è nato un reciproco affetto. Nicola mentre torna a riprendere Sdenka viene assalito dal gruppo di creature diaboliche. Durante lo scontro allucinante, riesce a salvarsi in una fuga da incubo che lo porta alla follia. Al risveglio dal sedativo e dal ricordo, Nicola è ancora in clinica, chiuso nella camicia di forza. Sdenka scivola nella cella. Il giovane riesce a liberarsi e trafigge il cuore della ragazza, ma i suoi lineamenti restano intatti, belli come sempre.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information