992 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Lo chiameremo Andrea (1972)

Torna indietro

Lo chiameremo Andrea (1972)



Regia/Director: Vittorio De Sica
Soggetto/Subject: Cesare Zavattini
Sceneggiatura/Screenplay: Cesare Zavattini
Interpreti/Actors: Nino Manfredi (Paolo Antonazzi, maestro di scuola), Mariangela Melato (Maria Antonazzi, maestra di scuola), Antonino Faà Di Bruno (preside), Anna Maria Aragona (maestra), Giulio Baraghini (prof. Mariani), Maria Pia Casilio (Bruna Parini), Guido Cerniglia (Arturo Soriani), Violetta Chiarini (Mafalda Soriani), Solvejg D'Assunta (madre di Nino), Donato Di Sepio (Carlo Alberto Spadacci), Luigi Antonio Guerra (bidello), Alessandro Jacerella (bambino), Isa Miranda (insegnante), Enzo Monteduro (insegnante di religione), Daniele Patella (interprete svizzero), Esmeralda Ruspoli (altra insegnante), Alberto Schiappadori, Kai S. Seafeld (chiromante), Antonio Spaccatini (Nino), Herbert Tiede (sessuologo svizzero), Pietro Tordi (medico alla vaccinazione), Sandro Dori (insegnante Mario Parini), Mimmo Poli (attore in sketch alla TV), Lino Patruno (insegnante di religione)
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Manuel De Sica
Costumi/Costume Design: Giancarlo Bartolini Salimbeni
Scene/Scene Design: Giancarlo Bartolini Salimbeni
Montaggio/Editing: Adriana Novelli
Suono/Sound: Carlo Palmieri
Montaggio/Editing: Marisa Letti
Produzione/Production: Verona Produzione (1967)
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 61206 del 12-10-1972
Trama: Paolo e Maria, entrambi maestri elementari, sono sposati da alcuni anni, e la loro serenità è turbata da un grosso cruccio: non hanno bambini. Per porre fine alle continue lamentele della moglie, Paolo l'accompagna da un famoso ginecologo svizzero, il quale non esclude che a determinate condizioni, e seguendo un'adeguata terapia, la sospirata maternità possa verificarsi. E in effetti dopo qualche tempo il miracolo avviene: Maria aspetta un bambino. I due ritrovano serenità e coraggio e cominciano a fare progetti sul destino del nascituro. Sarà maschio, naturalmente, e lo chiameremo Andrea. E dovrà trovare un mondo migliore di quello in cui vivono i suoi genitori. Ma il bel sogno dura poco: si è trattato di un falso allarme e Maria, dopo avere a lungo tergiversato, deve confessare al marito la verità. Decisa tuttavia a tentare tutte le possibilità, si rivolge a una cartomante. Costei le predice che concepirà un figlio in un giardino, in una notte di plenilunio. Un fischio misterioso sarà il segnale... Paolo è ormai rassegnato. Una sera, mentre passeggia in un parco con Maria, sotto la luna, la conforta elencandole i guai che la nascita di un figlio avrebbe comportato. Si stringono l'uno all'altra, si uniscono... Lontano, come da distanze misteriose, si ode il fischio di un treno.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information