638 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

I leoni di Pietroburgo (1971)

Torna indietro

I leoni di Pietroburgo (1971)



Regia/Director: Mario Siciliano
Soggetto/Subject: Mario Siciliano, Piero Regnoli [Dean Craig], Stefan Topaldjikov
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Siciliano, Piero Regnoli [Dean Craig], Stefan Topaldjikov
Interpreti/Actors: Mark Damon (Eldar Khan), Erna Schurer (Anastasia), Gary Wilson, Barbara O'Neil (Tamila), Franco Fantasia [Frank Farrel] (colonnello Goricev), Anthony Lee, Joe Wall, Stephen Peicev (Pavel), Dean Craig, Carla Mancini
Fotografia/Photography: Gino Santini
Musica/Music: Gianfranco Plenizio
Costumi/Costume Design: Osanna Guardini [Karole]
Scene/Scene Design: Luciano Vincenti
Montaggio/Editing: Giancarlo Fusco
Suono/Sound: Antonio Forrest
Produzione/Production: Metheus Film
Distribuzione/Distribution: 20th Century Fox
censura: 59075 del 06-10-1971
Altri titoli: Le lion de Saint-Petersbourg
Trama: Eldar Khan, unico superstite dei Conti Nasarov, raccolto da un gruppo di montanari ed ignaro della sua origine, capeggia un gruppo esiguo, ma deciso, di uomini che credono in una giustizia sociale inesistente nella grande Russia. Pavel, figlio di un nobile terriero e fidanzato di Anastasia, figlia del comandante dei cosacchi, rappresentano i giovani che disdegnano la vita di provincia e sognano Pietroburgo, la grande città dove si respira l'aria dell'occidente, intesa nel senso frivolo. Per questo hanno creato un club denominato "I Leoni di Pietroburgo" e per questo sono contro i principi dei vecchi genitori. Sia Eldar Khan che Pavel sentono che il mondo sta cambiando, ma in direzioni diametralmente opposte. Lo scontro tra i due è inevitabile. Eldar Khan, più prestante fisicamente ha sempre la meglio su Pavel, ma quest'ultimo non esita a colpirlo con parole che spesso suonano amare. In un'imboscata Eldar Khan viene catturato e poi processato. Al momento di essere condannato Pavel rivela che l'accusato è figlio di un nobile e riesce a rimandare il processo. Questo atteggiamento di Pavel è dettato dall'ambizione di avere tra i suoi "Leoni" anche Eldar Khan che tutto sommato egli ammira. Anche Anastasia desidera la stessa cosa perché le piace l'uomo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information