scheda
 1107 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Forza ''g'' (1971)

Torna indietro

Forza ''g'' (1971)



Regia/Director: Duccio Tessari
Soggetto/Subject: Gianni Orlando, Bruno Di Geronimo
Sceneggiatura/Screenplay: Duccio Tessari, Gianni Orlando, Nanni D'Eramo
Interpreti/Actors: Riccardo Salvino (Tenente Gianni Orlando), Pino Colizzi (Capitano Bergamini), Mico Cundari (Colonnello Muschini), Giancarlo Prete (Tenente Pettarini), Ernesto Colli (Tenente Del Prete), Fielding Greaves (Colonnello McLean), Esmeralda Ruspoli (signora Orlando), Vittorio Musy Glori (Generale De Luca), Magda Konopka, Kitty Swan, Barbara Bouchet, Anita Strindberg, Dori Ghezzi, Marylin Jordan, Patrizia Adiutori, Miranda Campa, Edoardo Torricella, Claudio Trionfi, Lucio Coccia, John Loffredo, Mario Mallamo, Gianni Manganelli, George Von Moss
Fotografia/Photography: Stelvio Massi
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Danda Ortona
Scene/Scene Design: Danda Ortona
Montaggio/Editing: Mario Morra
Suono/Sound: Fernando Pescetelli
Produzione/Production: Vides Cinematografica di Franco Cristaldi
Distribuzione/Distribution: United Artists Europa
censura: 59455 del 08-12-1971
Altri titoli: Die Todesflieger
Trama: Al centro della storia è il personaggio di un giovane pilota di complemento: Orlando. Aviatore per tradizione familiare, Orlando riesce ad entrare nella Pattuglia Acrobatica, nonostante il burbero Colonnello Moschini non lo abbia in simpatia. Orlando, però, come "novizio", non può essere un "titolare" e tanto meno un "solista", cioè uno di quei piloti che fanno le acrobazie più spericolate. Egli è così costretto a fare da riserva nelle Gare Internazionali che si svolgono a Parigi, e qui le "Frecce", per quanto abilissime, devono contentarsi di un secondo posto. Nei nostri è subito vivissimo lo spirito di rivincita. Orlando con uno stratagemma riesce a far sì che due titolari siano impossibilitati a partecipare alla gara. Il posto è suo ma, con un senso di responsabilità e di umiltà che finisce per procurargli la completa simpatia di Moschini, rinuncia a favore di un collega al ruolo più spettacolare.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information