901 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Che? (1972)

Torna indietro

Che? (1972)



Regia/Director: Roman Polanski
Soggetto/Subject: Gérard Bruch, Roman Polanski
Sceneggiatura/Screenplay: Gérard Bruch, Roman Polanski
Interpreti/Actors: Marcello Mastroianni (Alex), Sydne Rome (Nancy), Hugh Griffith (Nablov), Guido Alberti (prete), Romolo Valli (amministratore), Carlo Delle Piane (giovinastro in auto), Christiane Barry, Roman Polanski (Zanzara), Mario Bussolino (altro giovinastro in auto), Nerina Montagnani (domestica), Pietro Tordi (domestico), Franco Pesce (Enzo), John Karlsen (Edward), Gianfranco Piacentini (super amatore), Henning Schluter, Elizabeth Witte, Livio Galassi, Luigi Bonos, Morgen Van Jadow, Dieter Hallervrden, Alvaro Vitali, Carla Mancini
Fotografia/Photography: Marcello Gatti, Giuseppe Ruzzolini
Musica/Music: Claudio Gizzi
Costumi/Costume Design: Adriana Berselli
Scene/Scene Design: Aurelio Crugnola
Montaggio/Editing: Roberto Silvi
Suono/Sound: Bernard Bosi
Produzione/Production: Compagnia Cinematografica Champion, Dieter Geissler Filmproduktion, München, Les Films Concordia, Paris
Distribuzione/Distribution: P.A.C
censura: 61462 del 05-12-1972
Altri titoli: Was?, What?, What?, Diary of Forbidden Dreams, Quoi?
Trama: Sfuggita all'assalto di tre teppisti che le hanno concesso un passaggio in macchina, una candida autostoppista forestiera capita in una splendida villa sulla costiera amalfitana, abitata da stranissima gente e da un continuo andirivieni di ospiti. C'è Alex, un giuggiolone afflitto da complessi sado-masochistici; un giovanotto affetto da satiriasi acuta e continuamente impegnato in assalti amatori; c'è l'amministratore, grande pianista mancato (dice lui); un prete che predica bene e invita la ragazza a fuggire da quel luogo di perdizione, ma razzola male, perché lui stesso ci sta dentro fino al collo; un giovincello timido e indifferente; due donne impegnate in un continuo, morboso e incomprensibile colloquio, e poi il vecchio proprietario, semiparalitico ma ancora bramoso di godere le gioie della vita. Invano la ragazza cerca di stabilire un rapporto autentico e genuino con questa umanità tarata: dopo un po', non le resta che fuggire dalla villa, sopra un carro carico di maiali.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information