1798 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il était une fois un flic [C'era una volta un commissario...] (1972)

Torna indietro

Il était une fois un flic [C'era una volta un commissario...] (1972)



Regia/Director: Georges Lautner
Sceneggiatura/Screenplay: Georges Lautner, Francis Veber
Interpreti/Actors: Michel Constantin, Michel Lonsdale, Daniel Ivernel, Mireille Darc, Venantino Venantini, Giuliano Disperati, Dado Crostarosa, Hervé Hillien, Robert Dalban, Henri Guybet, Phyllip Major, Jean-Jacques Moreau, Charles Southwood, Robert Castel, Dado Crostarosa, Irénée Leriche, Jean Luisi, Ghislain Oyac, Francined, Paul Clerici, Jeanne Costi, Daniel Auguste, Pitsolu Dimitrius, Charly Bertoni, Henri Dugéne, Hans Vervez,
Fotografia/Photography: Maurice Fellous, Maurice Fellous
Musica/Music: Eddie Vartan
Scene/Scene Design: Damien Lanfranchi
Montaggio/Editing: Michelle David
Produzione/Production: Rizzoli Film, Gaumont International, Paris
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 60503 del 13-06-1972
Altri titoli: C'era una volta un commissario..., Ein toller Bluff
Trama: Luis Lopez noto trafficante di droga viene ucciso a Nizza. La polizia che sospetta un regolamento di conti, trova nella tasca del morto una lettera indirizzata al fratello Maurice proprietario di un piccolo caffè a Tunisi, nella quale Luis comunica al fratello di avergli trovato un lavoro a Nizza e lo invita a tornare in Francia con la moglie e il figlio. La Sezione Narcotici controllava Luis in quanto era il braccio destro di Pascal Manoni, "boss" della malavita, organizzatore del traffico di stupefacenti. Il commissario Campelier sa che i trafficanti di droga ignorano l'identità del fratello morto. Si sostituisce a lui per avere mano libera nelle indagini contro Manoni. Ma ai funerali di Lopez attendono una famiglia, e il commissario la forma con l'aiuto della giovane ausiliaria della polizia Christine, che porta con se il figlio Bertrand accettando di passare per la moglie del commissario per tutta la durata delle indagini. Ora il commissario Campelier si trova impegnato su due fronti: quello interno rappresentato dalla famiglia in prestito, con un ragazzino pestifero tra i piedi, e quello esterno degli spacciatori di stupefacenti. Questi non rinunciano a nessun mezzo per proteggere il loro illecito traffico. Il nostro eroe dopo alterne vicende concluderà positivamente la sua missione.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information