1753 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il vichingo venuto dal Sud (1971)

Torna indietro

Il vichingo venuto dal Sud (1971)



Regia/Director: Stefano Vanzina [Steno]
Soggetto/Subject: Giulio Scarnicci, Steno, Raimondo Vianello
Sceneggiatura/Screenplay: Giulio Scarnicci, Steno, Raimondo Vianello
Interpreti/Actors: Lando Buzzanca (Rosario Trapanese), Pamela Tiffin (Karen), Renzo Marignano (Marsen), Gigi Ballista (Silvio Borelon), Steffen Zacharias (produttore di pornofilm), Donatella Della Nora (segretaria di Rosario), Dominique Boschero (Priscilla), Edda Ferronao (Annelise Jorgensen), Nino Terzo (italiano in Danimarca), Kejeld Larsen Norgaard, Else Marie, Paul Kernan, Ennio Maiani, Rita Forzano, Alessandro Figurelli, Victoria Zinny, Ada Pometti, Ferdy Mayne, Matilde Antonelli, Dante Cleri, Ferruccio Fregonese, Gastone Pescucci
Fotografia/Photography: Angelo Filippini
Musica/Music: Armando Trovajoli
Costumi/Costume Design: Enrico Fiorentini
Scene/Scene Design: Pier Luigi Basile
Montaggio/Editing: Ruggero Mastroianni
Suono/Sound: Fiorenzo Magli
Produzione/Production: I.F.C. - International Film Company
Distribuzione/Distribution: 20th Century Fox
censura: 58623 del 20-07-1971
Altri titoli: Comment épouser une suédoise, Il magnifico mandrillo
Trama: Rosario Trapanese uomo del sud. Non è un biglietto da visita, ma un'etichetta che Rosario si vuol togliere a tutti i costi, cercando di dimostrare che nel sud nascono animi più nordici di quello degli esquimesi. Costretto, per sfuggire alle ire di un marito geloso, a trasferirsi, chiede al suo capo, il commendatore Borellon, di trasferirsi lontano, molto lontano dalla passionale e retrograda penisola italiana: a Copenaghen. Giuntovi con una specie di esaltazione, è costretto in breve tempo a rivedere parte dei suoi programmi. Infatti dopo una serie di avventure, si rende conto di non poter sopportare la freddezza delle sue occasionali "partners" oltre certi limiti. Incontra finalmente una compagna che lo corrisponde, e se ne innamora follemente, col matrimonio. Giunto in Italia, porta un ricordino agli amici, un "filmetto", tipico prodotto delle libertà sessuali del nord... e sviene quando scopre che ne è protagonista sua moglie. Dopo aver accantonato idee sanguinarie, Rosario cerca di dissuadere la moglie dal farne degli altri, ma c'è un contratto da rispettare che vincola Karen a girare almeno un altro film. Quanto Rosario avrebbe voluto rimanere un povero sottosviluppato del sud!!!

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information