1004 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

''Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?'' (1971)

Torna indietro

''Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?'' (1971)



Regia/Director: Mariano Laurenti
Soggetto/Subject: Alessandro Continenza
Sceneggiatura/Screenplay: Alessandro Continenza, Amedeo Sollazzo
Interpreti/Actors: Carlo Giuffrè (presentatore), Sylva Koscina (moglie del presentatore), Nadia Cassini (moglie del tifoso), Guido Mannari (giovane che bacia la moglie del tifoso), Renato Baldini (Giovanni), Gianni Musy Glori (Gigetto), Maurizio Arena (Giuseppe), Franco Franchi (Franco Belli), Ciccio Ingrassia (Ciccio Merendino), Isabella Biagini (moglie di Franco), Mariolina Cannuli (moglie di Ciccio), Alfredo Rizzo (oratore anti divorzista), Enzo Turco (amico di Gennarino), Luciano Salce (critico d'arte), Marilia Branco (Carla, moglie del critico d'arte), Lars Bloch (giovane pittore), Pippo Franco (ospite eschimese), Gianna Serra (moglie eschimese), Fausto Tozzi (marito eschimese), Riccardo Garrone (Agilulfo, il crociato), Franco Giacobini (Boemondo), Rosita Torosh (moglie di Agilulfo), Lino Banfi (pizzicagnolo), Maria Pia Conte (moglie del pizzicagnolo), Sergio Leonardi (venditore libri), Giancarlo Giannini (Lucio), Rosemarie Dexter (Emma, moglie di Lucio), Maurizio Bonuglia (consolatore di Emma), Silvana Pampanini (prostituta), Umberto D'Orsi (commendatore Bondiga), Claudie Lange (Luisa Bondiga), Ettore Manni (prof. Tosti), Renzo Montagnani (Bepi, contadino), Ugo Adinolfi
Fotografia/Photography: Tino Santoni [Clemente Santoni]
Musica/Music: Roberto Pregadio
Costumi/Costume Design: Adriana Spadaro
Scene/Scene Design: Antonio Visone
Montaggio/Editing: Giuliana Attenni
Suono/Sound: Piero Ortolani, Raffaele De Luca
Produzione/Production: Claudia Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 57743 del 24-02-1971
Trama: Attraverso una serie di esempi, il film cerca di spiegare obiettivamente, sia il significato che comunemente viene attribuito al titolo in questione, sia i vari atteggiamenti che ogni animale maschio, colpito da tale calamità, assume. C'è chi reagisce in modo sproporzionatamente violento arrivando persino ad uccidere la moglie fedifraga, ed a questo proposito il codice penale ha provveduto, mitigando la pena per il reato cosiddetto di "delitto d'onore"; c'è chi si rassegna, e fa buon viso a cattiva sorte; c'è che addirittura ne trae profitto tacitamente; senza contare poi l'abietto istigatore. La morale comunque è illuminata dagli esempi che si susseguono narrati da un presentatore e visualizzati appositamente affinché ognuno di noi ne tragga l'insegnamento che ne preferisce, senza peraltro sentirsi minimamente sfiorato. Il dubbio sulla fedeltà della propria moglie è spesso il peggior consigliere dell'atteggiamento del marito geloso che determina volutamente una situazione di tradimento originata proprio dall'assoluta mancanza di fiducia. Ed il tentativo di imitare leggendarie situazioni cosiddette "moderne" alla pari con un immaturo progresso, è altrettanto foriero di paradossali situazione dalle quali, quasi sempre, si esce scottati.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information