1610 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Armiamoci e partite! (1971)

Torna indietro

Armiamoci e partite! (1971)



Regia/Director: Nando Cicero
Soggetto/Subject: Giulio Scarnicci, Renzo Tarabusi
Sceneggiatura/Screenplay: Giulio Scarnicci, Leo Benvenuti, Piero De Bernardi, Raimondo Vianello, Nando Cicero
Interpreti/Actors: Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Philippe Clay, Martine Brochard, Alfonso Tomas, Renato Baldini, Anna Maestri, Renato Pinciroli, Dante Cleri, Gino Pagnani, Nino Terzo, Alberto Sorrentino, Aldo Bufi Landi, Alfredo Adami, Fortunato Arena, Aldo Barberito, Luigi Bonos, Stuart Colin Brisbane, Efisio Cabras, Armando Carini, Pietro Ceccarelli, Consalvo Dell'Arti, Gildo Di Marco, Giorgio Dolfin, Angelo Giusto, Gipo Leone, Ignazio Leone, Renato Malavasi, Furio Meniconi, Eleonora Morana, Corrado Olmi, Stefano Oppedisano, Gennaro Palumbo
Fotografia/Photography: Aristide Massaccesi
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Costumi/Costume Design: Luciano Sagoni
Scene/Scene Design: Amedeo Mellone
Montaggio/Editing: Lina Caterini
Suono/Sound: Pietro Vesperini
Produzione/Production: Goriz Film, Francoriz Production, Paris
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 58936 del 02-09-1971
Altri titoli: Deux corniauds au régiment, Zwei Trottel an der Front
Trama: Franco e Ciccio, due emigrati italiani che lavorano in una birreria di Parigi, ottengono la nazionalità francese lo stesso giorno che la Francia entra in guerra con la Germania nel 1914. Partiti per il fronte, vengono scambiati per un equivoco per due arditissimi volontari e a loro viene affidata una difficilissima missione di guerra, che naturalmente i due ingenui fantaccini falliranno facendo ammalare tutta la fanteria francese di polmonite, compreso il generale Mc Master che li vorrebbe vedere fucilati. Pur di non andare in prima linea i due si spacciano per telefonisti. Lasciati in una locanda, dove sfortunatamente alloggia il generale Mc Master, per montare una radio, ne combinano di tutti i colori. Intanto la cantante Lily, amica del generale e spia tedesca, fa ingerire a Mc Master del sonnifero. Franco e Ciccio, credendo di aver ucciso erroneamente il generale, decidono per non essere incolpati, di farlo colpire al fronte e con il corpo di Mc Master vagano tra le linee nemiche. Finito l'effetto del sonnifero, il generale minacciando i due di una bastonatura con una bandiera, viene creduto un eroe, e le truppe, galvanizzate dall'esempio si lanciano all'attacco vincendo una grande battaglia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information