1503 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La cólera del viento [La collera del vento] (1970)

Torna indietro

La cólera del viento [La collera del vento] (1970)



Regia/Director: Mario Camus
Soggetto/Subject: Manuel Marinero, Alberto Silvestri, Miguel Rubio, Franco Verucci, Josè Vincente Puente, Mario Camus
Sceneggiatura/Screenplay: Miguel Rubio, Juan Vicente Puente, Mario Camus, Alberto Silvestri, Franco Verucci, Manuel Marinero
Interpreti/Actors: Mario Girotti [Terence Hill] (Marcos), Maria Grazia Buccella (Soledad), Manuel Alexandre, Carlos Otero, Andrés Resino, Mario Prado (Roman, suo figlio), Carlo Alberto Cortina, Maximo Valverde, Angel Lombardek (Rafael), William Layton, Fernando Rey, Alberto Centra (José)
Fotografia/Photography: Roberto Gerardi
Musica/Music: Augusto Martelli
Costumi/Costume Design: Peris Hermanos
Scene/Scene Design: Giantito Burchiellaro
Montaggio/Editing: José Luis Matesanz
Produzione/Production: Fair Film, Cesáreo González P.C., Madrid
Distribuzione/Distribution: Interfilm
censura: 57329 del 04-12-1970
Altri titoli: La collera del vento, La colère du vent
Trama: Spagna 1920, Marcos e Jacobo, due fratelli, fanno il mestiere del killer: hanno già sulle spalle molti delitti eseguiti su commissione. Una persona va a trovarli per affidare loro un importante incarico: dovranno recarsi in un povero e sperduto villaggio dell'Andalusia, assoldati da Don Antonio, dispotico padrone di quasi tutto il paese. Ci sono fermenti di ribellione, di rivolta tra contadini; si sa anche che un grosso personaggio, un anarchico rivoluzionario sta arrivando per organizzare e guidare i contadini: Marcos e Jacobo devono ucciderlo. I due fratelli partono; si dividono. Marcos, il maggiore, è scambiato da quelli del villaggio per l'anarchico che stanno aspettando. Ma lui non parla, e quelli si confondono, non capiscono chi egli sia. Finalmente il vero anarchico arriva. Ha appena il tempo di cominciare i suoi discorsi, che viene ucciso. L'assassino provoca un moto di rivolta; i contadini insorgono, saccheggiano il paese. Contro la rivolta si scatena la repressione dei padroni, guidata da Ramos e Carlo, i figli di Don Antonio. Torture, violenze, minacce e un altro assassinio: il maestro del villaggio. Di questa morte, e anche di quella dell'anarchico, alla fine viene incolpato il misterioso Marcos, ma la verità comincia a farsi luce. Marcos è difeso da Soledad, proprietaria dell'unica locanda del paese: mentre il maestro veniva assassinato, Marcos era con lei. L'uomo è salvo; salvo e innamorato di Soledad.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information