1118 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Infanzia, vocazione e prime esperienze di Giacomo Casanova veneziano (1969)

Torna indietro

Infanzia, vocazione e prime esperienze di Giacomo Casanova veneziano (1969)



Regia/Director: Luigi Comencini
Soggetto/Subject: Suso Cecchi D'Amico, Luigi Comencini
Sceneggiatura/Screenplay: Suso Cecchi D'Amico
Interpreti/Actors: Leonard Whithing (Giacomo Casanova), Maria Grazia Buccella (Zanetta), Lionel Stander (don Torsello), Raoul Grassilli (don Gozzi), Wilfrid Brambell (Malipiero), Tina Aumont (Marcella), Mario Scaccia (dr. Zambelli), Claudio De Kunert (Giacomo Casanova bambino), Silvia Dionisio (Mariolina), Sara Franchetti (suor Lucia), Isabella Savona (Teresa), Cristina Comencini (Angela Rosalba Mocenigo), Clara Colosimo (Marzia, nonna di Casanova), Ennio Balbo (Mocenigo), Evi Maltagliati (contessa Serpieri), Gino Segurini (don Mancia), Elisabetta Fanti (principessa Contarini), Sofia Dionisio (Bettina Gozzi), Umberto Raho (vescovo), Gino Santercole (poeta Baffo), Arnaldo Momo (nobile Giovanni Grimani), Mario Peron (Gaetano, padre di Casanova), Jacques Herlin (Alexandre, il parrucchiere), Linda Sini (madre di Teresa), Pino Belli (servo), Patrizia De Clara (signora Mida), Erminio De Rossi, Maria Cristina Farnese, Maria Franchin, Antonio Gallo, Giovanna Manfredonia, Loredana Martinez (Margherita), Ida Meda (servetta signora Mida), Giacomina Palma (strega), Gigi Reder (Salvatore, servo di Mocenigo), Carlo Russo, Fernanda Vitali, Nino Vingelli (venditore difrittelle), Sandro Dori (primo prete esorcista), Liana Del Balzo (nobile alla seconda predica), Senta Berger (Giulietta Cavamacchia, detta "Millescudi"), Lelia Menegetti
Fotografia/Photography: Ajace Parolin
Musica/Music: Fiorenzo Carpi
Costumi/Costume Design: Piero Gherardi
Scene/Scene Design: Piero Gherardi
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Fiorenzo Magli
Produzione/Production: Mega Film
Distribuzione/Distribution: Panta Cinematografica
censura: 54898 del 23-10-1969
Altri titoli: Casanova, un adolescent à Venise
Trama: Nel titolo il succo del film. Che è corposo, denso di riferimenti culturali e di costume su quella "serenissima" Repubblica Veneta che, giunta all'apice della sua potenza, attendeva tra mollezze e minuetti il suo Napoleone che le avrebbe tolto l'ultima dignità; l'indipendenza. Comencini, da uomo di gusto, ha curato soprattutto il particolare in funzione del personaggio, prima bambino - minuto e malaticcio, quindi più sensibile e attento - che conosce senza troppe mediazioni i risvolti meno nobili del vivere quotidiano, cercando, già da allora, di godere del bello che ancora identificava col buono. Cresciuto e diventato abatino per naturale imposizione del suo nobile protettore, il bel Casanova apprezza sempre più il bello che sempre meno si identifica col buono e il santo. Da qui la scelta decisiva: alle ortiche l'abito talare e che veli, crinoline, gonne e sottogonne cadano liberamente ai suoi piedi. E' nato Casanova!

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information