999 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Encrucijada para una monja [Violenza per una monaca] (1968)

Torna indietro

Encrucijada para una monja [Violenza per una monaca] (1968)



Regia/Director: Julio Buchs
Soggetto/Subject: Federico de Urrutia, Manuel Sebares, Victor Auz, José Luis Hernandez, Julio Buchs
Sceneggiatura/Screenplay: Federico de Urrutia, Manuel Sebares, Julio Buchs Garcia, José Luis Hernandez, Julio Buchs, Victor Auz
Interpreti/Actors: María F. Ladrón de Guevara, Willie P. Elie, Alicia Altabella, Porfiria Sanchiz, Claudia Gravy, Luchi Soto, Laly Soldevila, María Isbert, Rosanna Schiaffino (suor Maria), John Richardson (Pierre Lemon), Mara Cruz (Lisa), Angel Picazo (padre Raymond), Paloma Valdès (suor Bianca), Andrés Mejuto (Michel), Margot Cottens (Madeleine), Lili Murati (suor Clara), Lorenzo Terzon (Jean), Maria Fernanda (madre superiora), Antonio Pica (mercenario), Guadalupe Muñoz Sampedro (monaca sorda), Lex Monson, Rossella Bergamonti
Fotografia/Photography: Gabor Pogany
Musica/Music: Giovanni Fusco
Costumi/Costume Design: Marisa Crimi, Leon Revuelta
Scene/Scene Design: Ottavio Scotti
Montaggio/Editing: Gaby Peñalba
Produzione/Production: Filmes Cinematografica, Izaro Films, Madrid
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 50697 del 20-01-1968
Altri titoli: Le journal intime d'une nonne, Violenza per una monaca, Scheideweg einer Nonne
Trama: La vita scorre normale in una missione di suore belghe sperduta nel Congo. Curare gli ammalati e istruire i giovani, questo il loro compito. Eppure sono anche esse coinvolte nei tragici avvenimenti seguiti alla concessione dell'indipendenza. Mentre la Madre superiora sarà uccisa, a suor Maria il destino riserva una diversa prova che la porterà a mutare completamente la propria vita. Violata da un negro Simba, verrà rimpatriata con le consorelle, e terrà segreto il suo stato finché la natura non lo rivelerà. L'Ordine lascia libera suor Maria di decidere se continuare la vita monastica affidando il bambino nascituro a un istituto religioso, oppure lasciare i voti e rientrare nel mondo con la sua creatura. In quest'ultimo caso sarebbe accolta come sposa da un medico che l'ha sempre amata, ma suor Maria decide in un modo diverso e autonomo. Sarà madre e vivrà sola nel mondo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information