1562 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Teorema (1968)

Torna indietro

Teorema (1968)



Regia/Director: Pier Paolo Pasolini
Soggetto/Subject: Pier Paolo Pasolini
Sceneggiatura/Screenplay: Pier Paolo Pasolini
Interpreti/Actors: Silvana Mangano (Lucia, la madre), Terence Stamp (ospite), Massimo Girotti (Paolo, il padre), Anne Wiazemsky (Odetta, la figlia), Andres José Cruz (Pietro, il figlio), Laura Betti (Emilia, la domestica), Carlo De Mejo (amante occasionale di Lucia), Ninetto Davoli (Angelo, il postino), Alfonso Gatto (medico), Luigi Barbini (ragazzo alla stazione), Adele Cambria (seconda cameriera), Susanna Pasolini (contadina anziana), Ivan Giovanni Scratuglia, Guido Cerretani, Cesare Garboli
Fotografia/Photography: Giuseppe Ruzzolini
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Marcella De Marchis
Scene/Scene Design: Luciano Puccinu
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Dino Fronzetti
Produzione/Production: Aetos Film
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 52275 del 06-09-1968
Altri titoli: Theoreme, Teorema - Geometrie der Liebe
Trama: L'arrivo di un "ospite" gradito è sempre motivo di gioia. L'ospite che giunge nella bella villa con parco di una famiglia della ricca borghesia milanese, reca però una gioia insolita perché esclusiva, assoluta. Tutti i componenti la famiglia sono conquistati, posseduti dall'Ospite che, così com'è giunto, inaspettato, se ne va lasciando il vuoto dietro di sé. La serva di casa torma al paese e acquista fama di santa; la figlia giovanetta si riduce allo stato catatonico; il figlio dipinge con rabbia quadri astratti in cui non crede; la madre diventa una ninfomane motorizzata; il padre si spoglia nudo (alla stazione centrale di Milano), regala la fabbrica agli operai, e vaga nudo e urlante nel deserto. "Dio fece quindi piegare il popolo per la via del deserto" (Esodo, 13, 18), con queste parole inizia il film, e così termina con la loro rappresentazione visiva. Tema arduo, la presenza del divino nel mondo, affrontato con poetica e scandalosa lucidità da uno dei più sofferti testimoni del nostro tempo.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information