1303 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Romeo e Giulietta (1968)

Torna indietro

Romeo e Giulietta (1968)



Regia/Director: Franco Zeffirelli
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Brusati, Masolino D'Amico, Franco Zeffirelli
Interpreti/Actors: Leonard Whiting (Romeo Montecchi), Olivia Hussey (Giulietta Capuleti), Milo O'Shea (frate Lorenzo), Michael York (Tebaldo), Pat Heywood (nutrice), John McEnery (Mercuzio), Natasha Parry (madonna Capuleti), Robert Stephens (principe di Verona), Bruce Robinson (Benvolio), Roberto Bisacco (conte Paris), Antonio Pierfederici (messer Montecchi), Roy Holder (Pietro), Bruno Filippini (cantore), Keith Skinner (Baldassarre), Dyson Lowell (Sansone), Murray Head (Coro), Richard Warwick (Gregorio), Ugo Barbone (Abramo), Paul Hardwick (messer Capuleti), Paola Tedesco (Rosaline), Aldo Miranda (frate Giovanni), Dario Tanzini (paggio di Tibaldo), Nazzareno Natale, Roberto Antonelli
Fotografia/Photography: Pasqualino De Santis
Musica/Music: Nino Rota
Costumi/Costume Design: Danilo Donati
Scene/Scene Design: Luciano Puccini
Montaggio/Editing: Reginald Mills
Suono/Sound: Mario Celentano, Sash Fisher
Produzione/Production: Dino De Laurentiis Cinematografica, Verona Produzione (1967), B.H.E., London, Franco Zeffirelli Production
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 52124 del 02-08-1968
Altri titoli: Romeo and Juliet, Romeo and Juliet, Romeo et Juliette
Trama: E' il dramma shakesperiano ricreato con libertà d'ispirazione da Franco Zeffirelli, che ha trasfuso nell'antica vicenda di Luigi da Porto le inquietudini e le perplessità della nostra epoca. Innumerevoli le rappresentazioni e interpretazioni dell'impossibile amore di Giulietta e Romeo le cui famiglie dei Montecchi e dei Capuleti erano tra loro contrapposte nella Verona rinascimentale. Zeffirelli ha vivificato il racconto trasformando, ad esempio, i duelli tra Tibaldo, in una specie di balletto "beat" che esprime tutto l'impeto barbarico della giovinezza. Così l'amore tra i due giovani è più libero dall'alone di romanticismo che lo ha sempre permeato, interpretando piuttosto lo spirito delle generazioni a noi contemporanee. Un'interpretazione dunque modernamente colta del "Romeo and Juliet" che si avvale, nella traduzione italiana, delle voci stupende di Giancarlo Giannini e Anna Maria Guarnieri.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information