1316 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Roma come Chicago (1968)

Torna indietro

Roma come Chicago (1968)



Regia/Director: Alberto De Martino
Soggetto/Subject: Giacinto Ciaccio, Massimo D'Avack, Carlo Romano
Sceneggiatura/Screenplay: G. Ciaccio, Massimo D'Avack, Carlo Romano, Dino Maiuri, Massimo De Rita, Alberto De Martino, Fabio Carpi, Lianella Carell, Piero Tellini
Interpreti/Actors: John Cassavetes (Mario Corda), Gabriele Ferzetti (commissario capo), Anita Sanders (Lea Corda), Nikos Kourkoulos (Enrico), Riccardo Cucciolla (vice commissario Pascutti), Luigi Pistilli (Colangeli), Osvaldo Ruggeri (ispettore Sernesi), Guido Lollobrigida (Angelo Scotese), Marisa Traversi (prostituta bionda), Piero Morgia (Carlo Taddei), Fajda Nichols (prostituta bruna), Ivan Giovanni Scratuglia (cieco), Luigi Casellato (vice commissario Angeletti), Ugo Adinolfi, Aldo Bonamano, Emilia Della Rocca, Barbara Herrera, Marcello Di Martire, Fabrizio Jovine, Corrado Olmi, Rossella Bergamonti, Pier Paolo Capponi (direttore supermercato), Sergio Mioni, Giancarlo Prete, Gaetano Santaniello, Giuliano Raffaelli, Marco Fiorini (Luciano Tarquini, il drogato), Viviana Vanni (commessa gioielleria), Gianni Di Benedetto (chirurgo), Orso Maria Guerrini (Lo Cascio, un poliziotto), Clara Bindi (signora nella gioielleria), Fausto Pollicino (Luigino)
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Ennio Morricone, Bruno Nicolai
Costumi/Costume Design: Piero Gherardi, Elio Micheli
Scene/Scene Design: Nedo Azzini
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Suono/Sound: Eraldo Giordani
Produzione/Production: Dino De Laurentiis Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 52656 del 02-11-1968
Altri titoli: Banditi a Roma, Bandits in Rome, Rome contre Chicago, Mord auf der Via Veneto
Trama: La criminalità dilaga come diretto derivato dell'evoluzione di una società e dell'espandersi dei consumi. Alcuni episodi delinquenziali avvenuti in questi ultimi tempi a Roma hanno ispirato i realizzatori di questo film. Una banda si costituisce in modo efficiente con uno spericolato "mago del volante" giunto appositamente da Milano e adattissimo per la fuga in auto dopo il colpo. Le tecniche usate dalla banda sono quelle che le cronache hanno descritto così dettagliatamente: quella di via Gatteschi, della Stazione Termini e infine anche una in Piazza Navona. Ormai la banda, che nella persona del suo capo, ha già sulla coscienza ben quattro omicidi, è braccata dalla polizia. Le sue "pantere" sfrecciano da un punto all'altro della città acciuffando ora questo ora quel bandito. Da segnalare la spericolatezza delle riprese filmate di auto velocissime in pieno traffico cittadino. L'epilogo si avrà nei pressi di un campo di aviazione abbandonato, e, a suggellare il trionfo della giustizia, "Corda", l'autista evaso, ucciderà il capobanda sadico e assassino.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information