1066 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il medico della mutua (1968)

Torna indietro

Il medico della mutua (1968)



Regia/Director: Luigi Zampa
Soggetto/Subject: Giuseppe D'Agata
Sceneggiatura/Screenplay: Sergio Amidei, Alberto Sordi, Luigi Zampa
Interpreti/Actors: Alberto Sordi (dr. Guido Tersilli), Bice Valori (Amelia Bui), Sara Franchetti (Teresa), Nanda Primavera (mamma Tersilli), Ida Galli [Evelyn Stewart] (Anna Mana), Claudio Gora (primario), Franco Scandurra (dr. Carlo Bui), Leopoldo Trieste (Pietro), Sandro Merli (dr. Drufo), Pupella Maggio (prima paziente), Gaetano Cimarosa [Tano Cimarosa] (Salvatore Laganà), Sandro Dori (medico), Filippo De Gara (medico), Marisa Traversi (prostituta), Patrizia De Clara (suor Pasqualina), Gastone Pescucci (medico), Riccardo Paladini (speaker TV), Massimo Foschi (ultimo assistente volontario), Susy Moren (Marianna), Cesare Gelli (dr. Filopanti), Gianfranco Barra (medico), Christian Alegny (imbianchino), Ennio Antonelli (Calisto Cecconi), Luciano Bonanni (un paziente), Elena Nicolai, Adriana Giuffrè, Francesco De Leone, Giancarlo Palermo, Danika La Loggia, Emanuela Velitti, Anna Chiocchia, Mirella Pompili, Juan Vallejo, Bruna Beani, Maria Mizar, Angela Portaluri, Ferdinando Murolo, Gino Serra, Franco Abbina, Remo Casolari, Antonietta Patti
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Piero Piccioni
Costumi/Costume Design: Bruna Parmesan
Scene/Scene Design: Franco Velchi
Montaggio/Editing: Eraldo Da Roma
Suono/Sound: Franco Groppioni, Raul Montesanti
Produzione/Production: Euro International Films, Explorer Film '58
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 52584 del 19-10-1968
Trama: Un ritorno in piena forma di Alberto Sordi, diretto da Luigi Zampa nel ritratto graffiante di un "medico della mutua". Il dott. Tersilli mira ad un solo scopo: acquisire il maggior numero di mutuati, perché il numero è potenza, cioè ricchezza. Individuato il collega in precarie condizioni di salute, il problema è riuscire ad accaparrarsi i suoi 2300 mutuati. E' semplice, basta fare la corte alla futura "inconsolabile" vedova (una ottima Bice Valori) per subentrare nello studio del marito. Poi, alla morte di quest'ultimo, si fa presto a non ricordarsi delle promesse fatte con l'aiuto anche di una madre intraprendente e senza scrupoli. Sacrificata alla "carriera" la dolce e generosa Teresa (ma nullatenente) il dr. Tersilli sposa Anna Maria, ricca figlia di un costruttore edile, mentre il lavoro va a gonfie vele ed è già superato il traguardo dei 3000 mutuati. Ma ecco il collasso per "eccesso di mutuati", che non blocca però l'incredibile attività.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information