876 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Diaboliquement vôtre [Diabolicamente tua] (1968)

Torna indietro

Diaboliquement vôtre [Diabolicamente tua] (1968)



Regia/Director: Julien Duvivier
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Julien Duvivier
Interpreti/Actors: Alain Delon (Georges Campo), Senta Berger (Christiane), Sergio Fantoni (Frédéric Launay), Claude Piéplu (decoratore), Peter Mosbacher (Kiem), Renate Birgo (infermiera), Guy Stranger (arabo), Albert Augier (medico), Georges Montant (brigadiere), Albert Daumergue (barista), Marcel Gassouk (guardia)
Fotografia/Photography: Henri Decaë
Musica/Music: François de Roubaix
Costumi/Costume Design: Georgette Filon
Scene/Scene Design: Léon Barsacq
Montaggio/Editing: Paul Cayatte
Suono/Sound: René Sarrazin
Produzione/Production: Igor Film, Pegaso, Comacico, Paris, Eichberg Film, München, Films Copernic, Paris, Lira Films, Paris, S.N.C. - Société Nouvelle de Cinématographie, Paris
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 51945 del 03-07-1968
Altri titoli: Diabolically Yours, Diabolically Yours, Diabolicamente tua, Mit teuflischen Grüssen
Trama: In un incidente d'auto un uomo ha perduto la memoria. Non ricorda il proprio come, anzi gli sembra di averne un altro, non riconosce la moglie; ma lo strano è che quello che dovrebbe essere il suo cane non lo riconosce e gli abbaia ostilmente. Solo il viso di un dottore suo amico gli è rimasto familiare. In breve la verità salta fuori assieme ad un cadavere e un registratore: l'amico dottore ha ucciso un certo Georges Campo, poi ha indotto lo smemorato a prenderne il posto; poi lo avrebbe fatto sparire e si sarebbe tenuta l'eredità nonché la moglie di Georges. Alla rivelazione segue una lite e il dottore viene ucciso. Quando arriva la polizia l'uomo e la donna dichiarano di essere i coniugi Campo e che il medico è stato ucciso dal servo cinese: si goderebbero loro l'eredità, se la polizia non scoprisse il registratore. L'ultimo film firmato da Julien Duvivier è un tipico giallo-nero francese, ricco di incubi e di atmosfera. Si raccomanda per l'improvviso risvolto finale che coglie di sorpresa lo spettatore.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information