769 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il padre di famiglia (1967)

Torna indietro

Il padre di famiglia (1967)



Regia/Director: Nanni Loy
Soggetto/Subject: Giorgio Arlorio, Nanni Loy, Ruggero Maccari
Sceneggiatura/Screenplay: Nanni Loy, Ruggero Maccari
Interpreti/Actors: Nino Manfredi (Marco Floris), Leslie Caron (Paola, sua moglie), Claudine Auger (Adriana), Ugo Tognazzi (Romeo, I'anarchico), Mario Carotenuto (padre di Paola), Evi Maltagliati (Luisa, madre di Marco), Antonella Della Porta (Peppinedda, sorella di Marco), Marisa Solinas (Angela, domestica), Sergio Tofano (Amedeo Floris, padre di Marco), Elsa Vazzoler (Carla, madre di Paola), Giampiero Albertini (Natalino, muratore), Raoul Grassilli (neurologo), Gino Pernice (collega di Marco), Nietta Zocchi (amica della madre di Paola), Paolo Bonacelli (geometra), Rina Franchetti, Valerio Degli Abbati, Giovanni Scratuglia [Ivan G. Scratuglia], Marcella Aleardi (Ghita da ragazza), Aldo Fiorda, Fabio Fiorda, Gianfranco Tamborra, Marcello Tamborra, Roberta Wunderle (Bonaria, altra domestica), Antonella Aleardi (Ghita da bambina)
Fotografia/Photography: Armando Nannuzzi
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Costumi/Costume Design: Marcel Escoffier
Scene/Scene Design: Carlo Egidi
Montaggio/Editing: Franco Fraticelli
Suono/Sound: Claudio Maielli, Alberto Bartolomei
Produzione/Production: Ultra Film, Marianne Productions, Paris
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 49858 del 14-09-1967
Altri titoli: Head of the Family, Jeux d'adultes, Familienvater
Trama: Vent'anni di vita italiana, dal 1946 ad oggi, visti attraverso la vita familiare di una coppia di architetti. Vi sono gli avvenimenti politici, il lento cambiamento nel modo di vivere, la città che cresce, le nascite e le morti; la tesi che affiora da molti brani della spigliata narrazione è che se l'architetto-marito riesce a lavorare e a conservare una certa indipendenza morale nella professione, lo deve alla moglie, che riesce contemporaneamente a disegnare, tener in piedi la casa, allattare, far quadrare il bilancio. Il vero padre di famiglia è lei, anche se la famiglia è rumorosa, pittoresca, talvolta insopportabile e si rende indispensabile qualche evasione. E' una tipica pittura d'ambiente italiana, tenuta in bilico tra il serio e il faceto. L'intenzione del regista di fare un discorso serio sulla famiglia e la condizione della moglie è trasparente attraverso le "gags" che portano avanti e vivacizzano l'azione.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information