792 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

I giorni dell'ira (1967)

Torna indietro

I giorni dell'ira (1967)



Regia/Director: Tonino Valerii
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Ernesto Gastaldi, Renzo Genta, Tonino Valerii
Interpreti/Actors: Giuliano Gemma (Scott "Alary"), Lee Van Cleef (Frank Talby), Walter Rilla (Murphy Farlan, il saggio), Yvonne Sanson (Vivien Skill, maitresse), Ennio Balbo (Turner, banchiere), Andrea Bosic (Abel Murray), Christa Linder (Gwen, figlia del giudice), Lukas Amman (giudice Cootchet), Pepe Calvo (Bill, cieco), Virginio Gazzolo (proprietario del negozio di armi), Benito Stefanelli (White), Giorgio Gargiullo (sceriffo Nigel), Franco Balducci (Slim), Eleonora Morana (proprietaria del negozio di armi), Christian Consoli, Gianni Di Segni, Hans Otto Alberty (Sam Corbett), Anna Orso (Ellie), Nino Nini (Jack While), Natale Nazzareno (dottore), Paolo Magalotti, Ferruccio Viotti
Fotografia/Photography: Enzo Serafin
Musica/Music: Riz Ortolani
Costumi/Costume Design: Maria Baronj [Maria Barone]
Scene/Scene Design: Piero Filippone
Montaggio/Editing: Franco Fraticelli
Suono/Sound: Pietro Vesperini
Produzione/Production: Sancrosiap, Corona Filmproduktion, München, KG Divina Film, München
censura: 50380 del 05-12-1967
Altri titoli: Day of Anger, Le dernier jour de la colère, Der Tod ritt dienstags, Death Rideson Tuesday, On m'appelle Saligo
Trama: In Arizona, giusto cento anni fa. Finalmente si può tirare il fiato dopo la grande carneficina della guerra di Secessione. La cittadina di Clifton vive in pace da qualche anno, quand'ecco arrivare Thelby, un pistolero in cerca di quattrini e di una sistemazione perché ha ormai 45 anni e i riflessi non sono più pronti. Ha bisogno di uno che gli guardi le spalle, e trova Scott, un "bastardo" adibito ai lavori più umilianti dalla comunità, che ben presto diventerà anche lui un provetto pistolero e, come in tutte le storie che si rispettino, supererà il maestro. Ma la comunità di Clifton non è poi così rispettabile come sembra. I maggiorenti del luogo sono dei poco di buono e hanno un conto aperto con un bandito, da loro assoldato per depredare un treno. Thelby, sostituendosi a quest'ultimo, avrà in breve il paese nelle sue mani. Solo che Scott si rivolterà, per dire "basta" alla violenza.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information