1024 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le bal des espions [Le schiave bianche] (1961)

Torna indietro

Le bal des espions [Le schiave bianche] (1961)



Regia/Director: Michel Clément
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Daniel Boulanger, Michel Clément
Interpreti/Actors: Françoise Arnoul (Olivia), Claude Cerval (Zharko), Walter Santesso, Michel Piccoli (Brian Cannon), José Jaspe, Charles Régnier (Schenker), Dina Perbellini, Marion Chéry, François Patrice, Maria Grazia Buccella, Andrea Petricca, Daniel Emilfork, Ignazio Balsamo, François Maistre, Guy Neyrand, Philippe Richard (Gallitzi), Michel Bonnay, Pierre Arland, Doudou Babette, Jean Claude Rameau, Rosanna Schiaffino (Flora)
Fotografia/Photography: Pierre Montazel
Musica/Music: Camille Sauvage
Scene/Scene Design: Daniel Guéret
Montaggio/Editing: Raymond Lamy
Produzione/Production: R.S. Cinematografica, C.F.P.C., Paris
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 35405 del 02-09-1961
Altri titoli: Le schiave bianche, Documenti segreti
Trama: Flora, cantante di cabaret in cerca del successo, accetta di fare una tournèe all'estero, organizzata tuttavia da un losco individuo. La ragazza si ritrova così in Turchia, nella città di Smirne, alla mercé di Gallizzi, un avventuriero che spaccia droga ed è coinvolto anche in attività di spionaggio. Accortasi presto del guaio in cui si è cacciata, la ragazza cerca di scappare, ma deve desistere: le è stato tolto il passaporto ed è guardata a vista dai sicari di Gallizzi. Zarko, emissario di una banda rivale capeggiata da Shenker, e Olivia, ex amante di Gallizzi, cercano allora di convincere Flora a sottrarre degli importanti documenti a Gallizzi. Nel gioco s'inserisce anche Brian, un giornalista alla ricerca del grande scoop. Le due bande rivali hanno un cruento scontro a fuoco, in cui muoiono molti uomini da una parte e dall'altra. Frattanto è arrivato a Smirne Franco, il fidanzato di Flora, alla ricerca della sua ragazza. Gallizzi, che deve trasferire un microfilm all'estero, fa allora credere a Flora di volerla far tornare in patria, ma in realtà le nasconde il microfilm nella valigia, dopodiché la fa imbarcare su di un aereo per Tunisi insieme al fidanzato Franco. Prima della partenza della ragazza, avviene un altro violento scontro tra le due bande di criminali, che si distruggono a vicenda. A Tunisi Flora viene fermata dalla polizia, che ha scoperto il microfilm nella valigia; tuttavia la ragazza riesce a dimostrare la sua innocenza e ritorna a casa con il fidanzato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information