1366 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Una spada nell'ombra (1961)

Torna indietro

Una spada nell'ombra (1961)



Regia/Director: Luigi Capuano
Soggetto/Subject: Gino De Santis
Sceneggiatura/Screenplay: Gino De Santis, Sergio Sollima
Interpreti/Actors: Tamara Lees (contessa Ottavia Della Rocca), Livio Lorenzon (cap. Mellina), Mario Valdemarin (Fabriz,io Altavilla), Germano Longo (Braccio), Gianni Rizzo (Giorgio), Gabriella Farinon [Gaby Farinon] (Lavinia Della Rocca), Pina Cornel (Jolanda), Lydia Johnson (Marta), Loris Gizzi (zio Roger), Gianni Solaro (capitano delle guardie), Diego Michelotti (Fabio), Gianni Baghino (uno zingaro), Ignazio Balsamo (altro zingaro), Luciano Bonanni (uno zingaro balbuziente), Tullio Altamura (duca ErcoleAltavilla), Piero Pastore (una guardia carceraria), Ugo Sasso (servo di Baccio), Gabriella Conti, Nada Cortese, Teodoro Corrà [Doro Corrà], Anna Maria Bindi, Giovanni Vari, Adalberto Rony
Fotografia/Photography: Carlo Bellero
Musica/Music: Michele Cozzoli
Costumi/Costume Design: Walter Patriarca
Scene/Scene Design: Alfredo Montori
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Suono/Sound: Pietro Ortolani, Alberto Bartolomei
Produzione/Production: Romana Film
Distribuzione/Distribution: Romana Film
censura: 34659 del 03-05-1961
Altri titoli: Tödliche Rache
Trama: Nel Medioevo due famiglie, i Della Rocca e gli Altavilla, divise da un atavico odio, si fanno la guerra da molto tempo. Alla fine gli Altavilla sono sterminati. Vent'anni dopo la contessa Ottavia Della Rocca vive nel suo castello con la figlia Lavinia e l'infido Braccio. Questi si mette contro una tribù di zingari, per aver infastidito una loro avvenente ragazza. Della tribù fa parte Fabrizio, l'ultimo degli Altavilla, unico scampato all'eccidio di vent'anni prima. Lavinia e Fabrizio, casualmente, s'incontrano e s'innamorano. Durante uno dei loro convegni segreti, vengono sorpresi dagli sgherri di Braccio e Fabrizio viene arrestato. La reazione degli zingari non si fa attendere e rapiscono Lavinia come ostaggio, proponendo subito dopo uno scambio di prigionieri. Ma i piani di Braccio sono diversi: egli mira infatti all'eredità e vuole sbarazzarsi dei due giovani. La contessa Ottavia scopre i suoi piani, ma Braccio la uccide e s'impadronisce del castello. Fabrizio riesce a liberarsi e corre a salvare Lavinia da sicura morte; quindi torna al castello e uccide l'odioso e turpe Braccio. Tornato in possesso del titolo e dei beni che gli spettano, Fabrizio sposa Lavinia. Il matrimonio pone fine alla secolare guerra tra i Della Rocca e gli Altavilla.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information