2012 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le meraviglie di Aladino (1961)

Torna indietro

Le meraviglie di Aladino (1961)



Regia/Director: Mario Bava
Soggetto/Subject: Stefano Strucchi, Duccio Tessari
Sceneggiatura/Screenplay: Paul Tuckaoe
Interpreti/Actors: Donald O'Connor (Aladino), Vittorio De Sica (Genio), Aldo Fabrizi (Sultano), Michèle Mercier (Zaina, la principessa), Noëlle Adam (Djalma), Mario Girotti (Molluk, il principe), Fausto Tozzi (gran Visir), Raymond Bussières (astrologo), Milton Reid (Omar), Alberto Farnese (capo dei banditi), Marco Tulli (fachiro), Franco Ressel (luogotenente del Visir), Vittorio Bonos (venditore di lampade), Adriana Facchetti (Benhai, madre Aladino), Giovanna Galletti (ostetrica)
Fotografia/Photography: Tonino Delli Colli
Musica/Music: Angelo Francesco Lavagnino
Costumi/Costume Design: Rosine Delamare
Scene/Scene Design: Flavio Mogherini
Montaggio/Editing: Maurizio Lucidi
Suono/Sound: Viuorio Trentino
Produzione/Production: Lux Film, Lux C.C.F., Paris, Embassy Pictures, Los Angeles
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 35171 del 13-07-1961
Altri titoli: Les mille et une nuits, The Wonders of Aladin, Aladins Abenteuer
Trama: A Bagdad, un giovane di nome Aladino sogna di possedere grandi ricchezze e di avere galanti avventure con odalische. Un giorno la madre gli regala una lampada ad olio; Aladino sta per riportarla al venditore, quando si accorge che ha dei poteri magici. Dalla lampada scaturisce infatti un "genio" potentissimo, che esaudirà tre desideri di Aladino. Intanto il malvagio Gran Visir vuole sposare la bella principessa Zaina, figlia del sultano, la quale invece è promessa sposa ad un Principe buono. Aladino segue la carovana del Gran Visir che, a sua volta, sta seguendo quella del Principe. Le due fazioni si scontrano in un'aspra battaglia, alla fine della quale il Principe, Aladino e gli altri vengono fatti prigionieri dal Gran Visir. Tuttavia, grazie al genio della lampada, Aladino riesce a organizzare la fuga, salvandosi dalla morte nel deserto prima, in tetri sotterranei poi. Ma non solo: la cattiveria del Gran Visir viene infatti messa a nudo e la principessa Zaina viene restituita al Principe. In duello, infine, Aladino riesce ad uccidere il malvagio Gran Visir, esaurendo il terzo ed ultimo desiderio. Così, il Principe può regnare con la sua amata Zaina, mentre il genio se ne può tornare a riposare nella magica lampada di Aladino.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information