1961 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Maciste nella terra dei Ciclopi (1961)

Torna indietro

Maciste nella terra dei Ciclopi (1961)



Regia/Director: Antonio Leonviola [Leonviola]
Soggetto/Subject: Oreste Biancoli
Sceneggiatura/Screenplay: Oreste Biancoli, Gino Mangini
Interpreti/Actors: Gordon Mitchell (Maciste), Chelo Alonso (Capys), Vira Silenti (Penope), Aldo Bufi Landi (Sirone), Dante Di Paolo (Iphitos), Giotto Tempestini (Aronio), Raffaella Carrà [Raffaella Pelloni] (Eber), Paul Wynter (Mumba), Massimo Righi (Efros), Tullio Altamura (capitano delle guardie), Antonio Meschini (soldato), Fabio (piccolo figlio di Penope e Agisandro), Aldo Padinotti (ciclope), Germano Longo (re Agisandro)
Fotografia/Photography: Riccardo Pallottini
Musica/Music: Carlo Innocenzi
Costumi/Costume Design: Giuliano Papi
Montaggio/Editing: Mario Serandrei
Suono/Sound: Giannetto Nardi
Produzione/Production: Panda - Società per l'Industria Cinematografica
Distribuzione/Distribution: U.N.I.D.I.S
censura: 34331 del 28-03-1961
Altri titoli: Atlas Against the Cyclops, Maciste el coloso, Monster from Unknown World, Maciste, der Sohn des Herkules
Trama: Capys, erede di Circe e regina di Sadok, vuole immolare il giovanissimo figlio del re Agisandro e della regina Penope, ultimo discendente di Ulisse, all'ultimo dei Ciclopi. I cavalieri di Sadok attaccano il villaggio di Coos, distruggendolo. Prima di morire, re Agisandro riesce ad affidare la custodia del figlio e della moglie Penope al valoroso Maciste. Questi nasconde madre e figlio in una caverna, ma poi viene catturato dai cavalieri di Sadok e con la forza gli viene estorto il nascondiglio del piccolo sovrano. Gli uomini di Capys catturano così l'ultimo degli Ulissidi e sua madre Penope: entrambi saranno sacrificati al Ciclope. Ma Maciste riesce a liberarsi e a fuggire. Mentre Capys sta per soddisfare il desiderio dell'ultimo Ciclope, col sacrificio del piccolo principe e di Penope, Maciste piomba furibondo ed ingaggia una lotta mortale con il Ciclope. Riesce infine ad ucciderlo e a vincere gli uomini di Capys. Maciste può così riportare sani salvi Penope e suo figlio a Coos, restituendo al popolo il suo nuovo, legittimo e giovanissimo re.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information