1701 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Lycanthropus (1961)

Torna indietro

Lycanthropus (1961)



Regia/Director: Paolo Heusch [Richard Benson]
Soggetto/Subject: Ernesto Gastaldi [Julian Berry]
Sceneggiatura/Screenplay: Ernesto Gastaldi [Julian Berry]
Interpreti/Actors: Barbara Lass (Brunhilde), Carl Schell (Julian Olcott), Maurice Marsac (mr. Whiteman), Curt Lowens (mr. Swigt), Maureen O'Connor, Luciano Pigozzi [Alan Collins], Anni Steinert, Mary McNeeran, Grace Neame, Joseph Mercer, Anne Marie Avis, Herbert Diamonds, Mary Dolbeck, Lauren Scott, Elizabeth Patrick, Patricia Meeker, Lucy Derleth, Marta Marker
Fotografia/Photography: George Patrick
Musica/Music: Armando Trovajoli [Francis Berman]
Costumi/Costume Design: Walter Patriarca [Walter Cobb]
Scene/Scene Design: Piero Filippone [Peter Travers]
Montaggio/Editing: Giuliana Attenni [Julian Attenborough]
Suono/Sound: Ray Shenson
Produzione/Production: Royal Film
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 35883 del 18-10-1961
Altri titoli: Werewolf in a Girl's Dormitory, The Ghoul in School, I married a Werewolf, Bei Vollmond Mord
Trama: Il cadavere di una ragazza, orrendamente mutilato, viene ritrovato in un bosco vicino ad un collegio. La verità ufficiale, onde giustificare i morsi visibili sul corpo, getta la responsabilità su un branco di lupi che, si dice, sono nei dintorni. Ma una compagna dell'uccisa ritrova una lettera anonima, in cui lo scrivente minacciava la ragazza di morte, se questa non avesse smesso di ricattarlo. Quando il preside del collegio e un ispettore di polizia vanno a prendere la lettera, questa è misteriosamente scomparsa. Ciò nonostante si riesce a scoprire che l'uomo ricattato, e di conseguenza l'autore della lettera, è un certo Whiteman; ma non è tutto, emerge infatti che la moglie di Whiteman ha assistito al delitto. Frattanto, la ragazza che ha scoperto la lettera viene aggredita da un mostro mentre si trova nel bosco. I sospetti si concentrano su un ex medico, che tempo addietro ha subito un processo per licantropia. La scia di sangue, causata da fatti sempre più terrificanti, si allunga, ma alla fine il mostro viene individuato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information