1427 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le italiane e l'amore (1961)

Torna indietro

Le italiane e l'amore (1961)



Regia/Director: Florestano Vancini, Piero Nelli, Lorenza Mazzetti, Nelo Risi, Gian Vittorio Baldi, Giulio Questi, Gianfranco Mingozzi, Carlo Musso, Marco Ferreri, Giulio Macchi, Francesco Maselli
Soggetto/Subject: Lorenza Mazzetti, Gaio Fratini, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Enzo Muzzi, Piero Nelli, Lorenza Mazzetti, Gaio Fratini, Nelo Risi, Ottavio Jemma, Gian Vittorio Baldi, Giulio Questi, Alberto Bevilacqua, Carlo Musso, Rafael Azcona, Marco Ferreri, Elio Bartolini, Florestano Vancini, Luigi Cavicchioli, Giulio Macchi, Sergio Perucchi, Francesco Maselli, Enzo Muzii
Interpreti/Actors: Maria Di Giuseppe (Maria), Anna Brignole, Mariella Zanetti (ragazza), Antonietta Caiazzo (moglie), Assuntina Del Salento (Nunziata), José Greci (moglie), Renza Volpi (moglie), Graziella Galvani (Luciana De Marchi), Tania Raggi (se stessa), Inger Nyström, Lucia Gabrioli (Sandra), Michele Stasino (Michele), Ruggero Cappelli, Michel Francis (Nicola), Mario Colli (marito), Roberto Miali (marito omosessuale), Silvio Lillo (marito), Giuseppe Fina (Giorgio Carucci), Fernanda Ricciardi (se stessa), Consalvo Dell'Arti, Gaddo Treves (medico psicologo), Efi Kamper, , Rosalba Neri (segretaria), Leonardo Severini (giudice), Elisabetta Velinsky (se stessa), Andrea Giordana, Riccardo Fellini (Riccardo Rossini), Laura Forest (se stessa), Pino Ferrara (Andrea, avvocato), Adriana Giuffrè (se stessa)
Fotografia/Photography: Marcello Gatti, Vittorugo Contino, Sandro D'Eva, Leonida Barboni, Marcello Gatti, Ugo Piccone, Carlo Nebiolo, Marcello Gatti, Sandro D'Eva, Marcello Gatti, Sandro D'Eva, Marcello Gatti, Mauro Miccone
Musica/Music: Gianni Ferrio
Montaggio/Editing: Eraldo Judiconi [Eraldo Da Roma]
Suono/Sound: Amelio Verona
Produzione/Production: Magic Film, S.N. Pathé Cinéma, Paris
Distribuzione/Distribution: Interfilm
censura: 36249 del 16-12-1961
Altri titoli: Latin Lovers, Les femmes accusent, Italienische Liebhaber, Ragazze madri, I bambini, Lo sfregio, Le adolescenti, Viaggio di nozze, La Tarantolata, Gli adulteri, La separazione legale, Un matrimonio, Il successo, La prova d'amore
Trama: Undici episodi ispirati a casi veri, tratti dalle lettere inviate alla "piccola posta" dei giornali femminili. Sfregio (Lo): Una ragazza si accorge di non amare come credeva il suo fidanzato, gli dichiara di non volerlo più sposare e lo lascia. Lui, preso dalla collera, le sfregia il volto per disprezzo - Bambini (I): La curiosità dei bambini sulla nascita, le difficoltà dei genitori a spiegare ai figli la sessualità, il concepimento, la gravidanza ed il parto - Ragazze madri: Una ragazza incinta, che è stata sedotta ed abbandonata, vuole abortire ma uno psicologo la convince a portare a termine la gravidanza - Prova d'amore (La): In una notte d'estate una ragazza, dopo molti dubbi, cede alle insistenze del fidanzato che le chiede la "prova d'amore". Poi, lui la lascia accusandola di essere debole - Viaggio di nozze: Durante il viaggio di nozze, un uomo scopre che la moglie non è vergine. La delusione di lui per un matrimonio sbagliato durerà per sempre - Morso della tarantola (Il): La moglie di un emigrante è liberata dalla sua ossessione amorosa grazie alla musica e alla danza - Matrimonio (Un): Una giovane sposa viene lasciata dal marito, da lei amato profondamente. Più tardi lei scopre che egli non ha osato svelarle la propria omosessualità - Adulteri (Gli): Lo squallore della vita matrimoniale di una coppia infedele, fondata sull'ipocrisia e sulla menzogna - Separazione legale (La): Ben decisi a separarsi definitivamente perché non si amano più e non vogliono vivere nell'ipocrisia, due sposi affrontano la fine del loro matrimonio davanti al giudice - Successo (Il): Le illusioni di ragazze di provincia che arrivano in città per fare fortuna come cantanti o attrici; ma il successo ha un prezzo alto - Adolescenti (Le): il primo bacio tra due adolescenti, sospeso tra il dolce, poetico ricordo e il giudizio negativo dei genitori, che rischiano di rovinare tutto dandogli il significato del peccato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information