2018 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La grande vallata (1961)

Torna indietro

La grande vallata (1961)



Regia/Director: Angelo Dorigo
Soggetto/Subject: Edoardo Mulargia
Sceneggiatura/Screenplay: Edoardo Mulargia, Angelo Dorigo, Alessandro De Stefani, Carlo Musso
Interpreti/Actors: Rossana Podestà, Gustavo Rojo, Scilla Gabel, Ivano Staccioli, Walter Brandi, Paul Müller, Rita Rubirosa, Attilio Dottesio, Isarco Ravaioli, Lido Pini, John Turner, Luigi Batzella [Paolo Solvay], Gianni Loti, Luigi Idà, Giuseppe Zucchelli, Paolo Fatta, Maria René, Luigi Marazzini, Maurizio Badiani
Fotografia/Photography: Angelo Baistrocchi
Musica/Music: Aldo Piga
Scene/Scene Design: Gianfrancesco Fantacci
Montaggio/Editing: Renato Cinquini
Suono/Sound: Ivo Benedetti
Produzione/Production: Brian Film, Jana Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 33848 del 12-01-1961
Trama: Nella grande vallata un solo uomo detiene le leve del potere: padron Melle, ricco proprietario terriero, violento e prepotente, che domina su uomini e cose. Stefano, un suo bracciante, viene allontanato e poi licenziato per aver espresso il desiderio di sposare Maria, una graziosa fanciulla. Su di lei ha infatti posto gli occhi Melle, che abbindola la ragazza con una falsa proposta di matrimonio e poi la costringe a subire perversi rapporti sessuali, duranti i quali Maria rimane uccisa. Stefano decide di vendicarsi e invita Melle ad una partita di caccia, ma questi si fa accompagnare da un killer che ha l'incarico di sparare alle spalle del giovane bracciante. L'agguato si compie, ma, pur ferito, Stefano riesce ad uccidere l'assalitore. Melle denuncia come omicida Stefano il quale, ricercato, trova rifugio in alcuni predatori di bestiame della vallata. Ad essi si uniscono anche altri dipendenti della tenuta di Melle, che si alleano con Stefano e decidono di saldare i conti con il dispotico padrone: la tenuta viene messa a ferro e fuoco e Melle, catturato mentre cercava di fuggire, finisce arso vivo in un forno. Ma anche Stefano trova la morte, incidentalmente, mentre cerca di dividere due compagni che litigano.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information