746 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Banditi a Orgosolo (1961)

Torna indietro

Banditi a Orgosolo (1961)



Regia/Director: Vittorio De Seta
Soggetto/Subject: Vittorio De Seta, Vera Gherarducci
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio De Seta, Vera Gherarducci
Interpreti/Actors: Michele Cossu (M. Cossu), Peppeddu Cossu (Peppeddu Cuccu), Vittorina Pisano (Mintonia)
Fotografia/Photography: Vittorio De Seta
Musica/Music: Valentino Bucchi
Costumi/Costume Design: Marilù Carteny
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Suono/Sound: Fausto Ancillai, Nino Renda
Produzione/Production: De Seta, V.
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 35603 del 13-09-1961
Altri titoli: Bandits of Orgosolo, Bandits at Orgosolo, Die Banditen von Orgosolo
Trama: Mentre il pastore sardo Michele sta pascolando le sue pecore con il fratello Peppeddu, irrompono tre banditi, freschi reduci dal furto di alcuni maiali, che si rifugiano a forza nella capanna dei due pastori costringendoli ad ospitarli. Sopraggiunge una pattuglia di carabinieri, Michele non osa denunciare la presenza dei tre banditi, ma i militi scoprono i resti di un maiale razziato. Si scatena uno scontro a fuoco, nel quale viene ucciso un carabiniere. Impaurito, Michele fugge per non essere implicato, ma è invece ritenuto complice dei tre banditi ed un mandato di cattura viene spiccato nei suoi confronti. Pur innocente, Michele non si costituisce: non ha fiducia nella giustizia, è convinto che perderebbe il suo gregge in attesa del processo. Parte così per i monti con il fratello e con le pecore, per cercare di raggiungere una zona isolata della Barbagia dove spera che la legge non riesca a raggiungerlo. Ma il viaggio è duro, e durante il percorso le pecore muoiono una dopo l'altra. Tornato a casa, Michele non ha più niente, deve far fronte a numerosi debiti. Disperato, per sfuggire alla miseria imbraccia un fucile e rapina il gregge di un altro pastore. Divenuto così un bandito, Michele è costretto a fuggire, mentre il derubato gli urla che si vendicherà, ovunque lui possa andare a nascondersi.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information