1132 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Via Margutta (1960)

Torna indietro

Via Margutta (1960)



Regia/Director: Mario Camerini
Soggetto/Subject: Romanzo «Gente al Babuino»
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Brusati, Mario Camerini, Ugo Guerra, Ennio De Concini, Franco Brusati, Mario Camerini, Ugo Guerra, Ennio De Concini
Interpreti/Actors: Antonella Lualdi (Donata), Gérard Blain (Stefano), Franco Fabrizi (Giosuè), Yvonne Furneaux (Marta), Cristina Gajoni (Marisa Maccesi), Spiros Focas (Marco Belli), Claudio Gora (Pippo Contigliani), Corrado Pani (Giulio Nardi), Vera De Kormos (Greta), Barbara Fiorian (Carlotta), Claudio Undari (Christie), Marion Marshall (Grace), Alex Nicol (Bill Rogers), Walter Brofferio (Giorgio), John Francis Lane (Joe Freeman), Roberto Bertea (giornalista), Thomas Conception (Thomas), Elvira Cortese (signora tedesca), Kaika Oriuki (giapponese), Franco Giacobini (intervistatore TV), Gianni Dei (invitato alla festa), Natale Cirino (padre di Giosuè), Gabriella Giorgelli (Mariangela)
Fotografia/Photography: Leonida Barboni, Leonida Barboni
Musica/Music: Piero Piccioni, Piero Piccioni
Scene/Scene Design: Dario Cecchi, Dario Cecchi
Montaggio/Editing: Giuliana Attenni, Giuliana Attenni
Suono/Sound: Mario Amari, Amedeo Casati
Produzione/Production: Documento Film, Louvre Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 31867 del 07-05-1960
Altri titoli: La rue des amours faciles
Trama: La visione della Mostra di Via Margutta, a Roma, celebre come strada preferita dagli artisti, apre uno scenario dove s'intrecciano le storie di vari personaggi, fra cui i pittori Stefano, Giosuè e Marco; Bill Rogers, un ex ballerino americano datosi alla scultura, che rinuncia a riunirsi alla moglie americana, preferendo all'attività di coreografo il suo ozio pseudointellettuale; Pippo Contigliani, un antiquario amico dei pittori; Marta, un'appassionata di musica leggera che passa da un amore all'altro. Stefano vive insieme a Donata, una delusa dalla vita, tra mille difficoltà di natura economica ma con una fiducia sconfinata di entrambi nel talento artistico di lui; Giosué sposa per interesse una ricca ex ballerina; mentre Marco cede infine alla corte insistente di Marisa, una servetta che riesce ad imporsi valorizzando con un trucco i dipinti di lui. Una mostra personale di Stefano ottiene un buon successo, ma quando il pittore scopre che ciò è dovuto all'intervento interessato di Pippo Contigliani fugge via , andando a morire sotto un autobus e muore. Un'altra Mostra prende il posto di quella iniziale.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information