1071 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vacanze in Argentina (1960)

Torna indietro

Vacanze in Argentina (1960)



Regia/Director: Guido Leoni
Soggetto/Subject: Hugo Moser
Sceneggiatura/Screenplay: Carlo Romano, Guido Leoni, Giorgio Lotta
Interpreti/Actors: Emma Danieli (Franca Ricci), Isabelle Corey (Anna Ripamonti), Milena Bettini (Sandra Fontana), Folco Lulli (Ciovannino Fioravanti), Walter Chiari (barista), Domenico Modugno, Erika Jorgen, Luis Davila, Piero Lulli, Carlo Giuffrè, Nino Dal Fabbro, Riccardo Paladini, Hugo Moser, Jorge Salcedo, Enzo Vienna, Giotto Tempestini, Silvana Moschioni, Alberto Carloni, Corrado Corradi
Fotografia/Photography: Aldo Greci
Musica/Music: Guido Robuschi, Gian Stellari
Scene/Scene Design: Piero Poletto
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Produzione/Production: Sagittario Film (1956), Aicardi, F., Buenos Aires, D'Anfran Producciónes, Buenos Aires
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 33645 del 15-12-1960
Trama: Tre giovani donne, l'attrice Anna, la pittrice Franca e la centometrista Sandra, partono per l'Argentina, dove sono attese da un ricco emigrato italiano, tale Marchesi, il quale convinto di essere ormai prossimo alla morte ha deciso di lasciar loro tutte le sue fortune. Le tre ragazze sono le figlie e la nipote di un uomo ucciso da Marchesi in un incidente automobilistico. Raggiunta Buenos Aires, le tre ragazze prendono un altro aereo ma il volo dalla capitale argentina alla fattoria di Marchesi è interrotto da un atterraggio di fortuna. Il viaggio prosegue allora in auto e durante quest'ultima avventura Anna, Franca e Sandra fanno la conoscenza di tre uomini di cui s'innamorano. Nel frattempo Marchesi scopre di non essere così vicino alla morte come credeva, anzi ha ancora molti anni di vita davanti a sé, e fa marcia indietro sul lascito. Le tre donne sposano gli uomini conosciuti durante il viaggio in auto e Marchesi, dopo qualche resistenza, cambia nuovamente idea e offre volentieri le sue ricchezze alle tre coppie, placando così i suoi sensi di colpa. Ritrovata la propria serenità, Marchesi si lascia conquistare da una graziosa vedova.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information