1361 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La strada dei giganti (1960)

Torna indietro

La strada dei giganti (1960)



Regia/Director: Guido Malatesta
Soggetto/Subject: Guido Malatesta
Sceneggiatura/Screenplay: Guido Malatesta, Arpad De Riso
Interpreti/Actors: Don Megowan (ing. Clint Farrell), Chelo Alonso (Stella von Kruger), Hildegarde Kneff (granduchessa Maria Luisa di Borbone-Parma), Ivo Garrani (Vincent Micocci), Dario Michaelis (cap. Gerard), Nerio Bernardi (Conrad), Jole Fierro (Margherita), Paul Müller (Miller), Mario Passante (sovrintendente Clisel), Daniele Vargas (Neri), Fedele Gentile (Lasca), Gloria Milland [Mara Fiè] (Isabella), Amedeo Trilli (Boni), Carlo Pisacane (Sambuco), Renato Tontini ("Barabba"), Gianfranco Pinelli (Napoleone, il nano), Benito Stefanelli ("Quercia", un minatore), Alfio Caltabiano, Nello Pazzafini ("gemelli"), Mimmo Poli (Romualdo, l'oste), Spartaco Nale, Ivy Holzer, Renato Malavasi, Franco Cobianchi, Ida Masetti, Mario Margnelli
Fotografia/Photography: Enzo Serafin
Musica/Music: Guido Robuschi, Gian Stellari
Costumi/Costume Design: Maria Luisa Panaro
Scene/Scene Design: Saverio D'Eugenio
Montaggio/Editing: Gino Talamo
Produzione/Production: Tiberius Film
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 31656 del 07-04-1960
Altri titoli: Die Furchtlosen von Parma
Trama: Nel 1860 Maria Luisa di Borbone, Granduchessa di Parma, decide di costruire nel suo piccolo stato una ferrovia che attraversi gli Appennini. Ma il conte Muller e alcuni cortigiani, seguendo le direttive del governo austriaco per il quale lavorano, fanno di tutto per ostacolare l'opera. La sovrana incarica della realizzazione del progetto un ingegnere americano, Clint Farrell, di cui s'innamora. Il governatore di Milano pensa allora di boicottare i lavori suscitando la gelosia della Granduchessa ed invia a Parma, come spia, la contessina Stella von Kruger, la quale arrivata in città apre un saloon ma s'innamora, anche lei, di Farrell. Questi intanto deve fronteggiare gli atti di sabotaggio fatti compiere dal conte Muller: ora bruciano le capanne degli operai, ora invece scoppia una mina nella galleria dove si lavora. Ma Farrell tiene duro e porta a compimento la costruzione della ferrovia. Poi, allo scoppio della guerra con l'Austria, l'ingegnere riesce con i suoi uomini a respingere i tentativi dei soldati austriaci di distruggere la ferrovia, fino a quando arrivano finalmente i soldati piemontesi. Maria Luisa è costretta a partire per l'esilio e a lasciare Farrell. Questi sposa allora la contessina Stella von Kruger, che ha rinunciato al suo ruolo di agente austriaco.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information