1458 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Sotto dieci bandiere (1960)

Torna indietro

Sotto dieci bandiere (1960)



Regia/Director: Duilio Coletti
Soggetto/Subject: Diari originali di Bernhard Rogge
Sceneggiatura/Screenplay: Vittoriano Petrilli, Duilio Coletti, Ulrich Mohr
Interpreti/Actors: Van Heflin (cap. Bernhard Rogge), Charles Laughton (amm. Russell), Mylène Demongeot (Zizi), Folco Lulli (Paco), John Ericson (ten. Kroger), Alex Nicol (cap. Knock/ufficiale spia inglese), Peter Carsten (Andrews), Cecil Parker (col. Howard), Liam Redmond (uff. inglese), Gian Maria Volonté (Samuel Braunstein), Eleonora Rossi Drago (sua moglie Elsa), Gregoire Aslan (capitano dell'Abdullah), Corrado Pani, Geronimo Meynier (due marinai tedeschi), Edith Peters (suora a bordo dell'Atlantis), Umberto Spadaro (telegrafista dell'Abdullah), Moira Orfei (naufraga sull'Atlantis), Gerard Herter (capitano sommergibile tedesco), Tom Felleghi (proiezionista all'ammiragliato), Dieter Eppler, Ralph Truman, John Lee, Walter Barnes, Brendan Fitzgerald, Booth Coleman, Philo Hauser, Guido Celano, Alain Dijon, Graeme G. Bruce, James Dobson, Charles Nolte, Giorgio Cerioni, Joackim Luther
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Nino Rota
Costumi/Costume Design: Piero Gherardi
Scene/Scene Design: Mario Garbuglia
Montaggio/Editing: Renzo Lucidi
Suono/Sound: Piero Cavazzuti, Roy Mangano
Produzione/Production: Dino De Laurentiis Cinematografica, Paramount Picture, Los Angeles
Distribuzione/Distribution: Paramount
censura: 31703 del 14-04-1960
Altri titoli: Under Ten Flags, Under Ten Flags, Bajo 10 banderas, Unter zehn Flaggen
Trama: Il 1 settembre 1940 dal porto di Amburgo salpa la nave da guerra tedesca "Atlantis", al comando del capitano Bernhard Rogge, mimetizzata da mercantile battente bandiera alleata col compito di intercettare e distruggere il maggior numero possibile di navi da trasporto nemiche. Perfettamente camuffata, infatti, la nave corsara palesa al momento opportuno la sua vera natura ed affonda le navi nemiche, per poi assumere di nuovo nome e bandiera di mercantile alleato. Questa tattica porta diversi successi alla marina tedesca, tanto che l' "Atlantis", comparendo ovunque improvvisa ed inaspettata, come un fantasma marino, tiene per molti mesi sotto scacco l'ammiraglio britannico Russell. Il capitano Rogge, pur adempiendo con accortezza ed abilità agli ordini ricevuti, si segnala per la sua profonda umanità, poiché in tutte le circostanze fa di tutto per salvare il maggior numero possibile di vite umane. Entrato in possesso, grazie ai servizi segreti, di una preziosa carta navale, il comando inglese incarica l'incrociatore "Devonshire" di dare caccia senza quartiere all' "Atlantis". L'impresa riesce il 22 novembre 1941, quando l'incrociatore "Devonshire" riesce finalmente ad affondare l' "Atlantis". Ma prima che la sua nave coli a picco, il capitano Rogge riesce a trasbordare tutti i prigionieri su un'altra nave, salvando così loro la vita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information