1351 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Madri pericolose (1960)

Torna indietro

Madri pericolose (1960)



Regia/Director: Domenico Paolella
Soggetto/Subject: Alessandro Continenza [Sandro Continenza]
Sceneggiatura/Screenplay: Sergio Sollima, Domenico Paolella
Interpreti/Actors: Evi Maltagliati (contessa Alessandra Improta), Ave Ninchi (Mattea Tornabuoni), Dina Perbellini (contessa Federica Ornano), Nando Bruno (Paolo Rossi), Delia Scala (Maura Ornano), Mina (Nicky Improta), Giovanna Avena (Giustina), Riccardo Garrone (conte Massimo Soderini), Riccardo Billi (Maldino), Diana Frank (Regina Tornabuoni), Gabriele Tinti (Carlo Bianchi), Walter Santesso (Peppino, il fotografo detto ''Dolce Vita''), Luisa Rivelli (Gloria Rossini), Mario Ambrosino (Alberto Improta), Tullio Altamura (re Abdullah), Franca Badeschi (Giusi Rossini), Edith Peters (Fatima, sorellastra del re), Giulio Paradisi (Enrico), Bruno Scipioni, Cecilia Michelotti (Edvige), Aristide Catoni, Antonio Acqua (maggiordomo di casa Improta), Umberto Fantoni, Elli Parvo (vedova Rossini), complesso I Solitari, Elisabetta Kubinska [Liz Kubinska]
Fotografia/Photography: Raffaele Masciocchi
Musica/Music: Teo Usuelli
Costumi/Costume Design: Maria Pia Cohen
Produzione/Production: Romana Film
Distribuzione/Distribution: Siden Film
censura: 32506 del 02-08-1960
Trama: Uno studioso di statistica, Riccardo, rileva che alcune madri risultano molto pericolose per i figli quando decidono di assicuragli un avvenire luminoso. Questa tesi è comprovata da alcuni casi in cui lo stesso Riccardo è coinvolto. Una di queste madri pericolose è la contessa Improta, moglie di un ricco industriale, decisa a trovare due buoni partiti per la figlia Nicky e il figlio Alberto. Per la prima, la contessa ha scelto un giovane ricco ma timido; per il secondo, la moglie perfetta sarebbe rappresentata da Maura Ornano, figlia di una nobile decaduta, Federica Ornano, ed educata nei migliori collegi d'Europa. C'è poi la portinaia Mattea Tornabuoni, che per la figlia Regina sogna una vita da star del cinema. La quarta madre pericolosa è Gloria Rossi, che invece pensa solo a sé e trascura la figlia Giusi, della quale si cura il padre, Paolo Rossi, tipografo: è lui ad avere il problema di sistemare la figlia. Vent'anni dopo, le figlie si sono realizzate in modo del tutto diverso da quello auspicato dalle loro madri e, a loro volta, sono diventate madri pericolose.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information